ULTIM'ORA

Siracusa, C.C. 7 Scogli: “Derby contro la Nuoto Catania per continuare a sognare”


7 scogli - siracusatimesNews Siracusa: archiviata l’entusiasmante vittoria di sabato scorso a Palermo contro il Telimar, col punteggio finale di 8 a 7, la 7 Scogli si è subito rituffata in acqua allo scopo di preparare al meglio il derby contro la Nuoto Catania.

Il successo ottenuto contro il Telimar Palermo, che veniva da un ottimo periodo di forma coronato da ben 5 vittorie consecutive, ha dato agli uomini di mister Aldo Baio ulteriori conferme e certezze ma soprattutto grande serenità e consapevolezza che la squadra, nonostante la giovanissima età media, è cresciuta e maturata profondamente rispetto all’inizio della stagione. Tuttavia, domani, contro la Nuoto Catania, sarà dura in quanto i catanesi vorranno certamente riscattarsi dopo le ultime deludenti sconfitte e, soprattutto, dopo il rocambolesco pareggio di sabato scorso contro l’Arechi Salerno.

Verranno a Siracusa al completo e potranno beneficiare pure del ritorno in squadra del forte giocatore universale Giorgio La Rosa rientrato dagli Stati Uniti. In casa 7 Scogli, viceversa, la situazione non è ottimale poiché coach Aldo Baio dovrà, sicuramente, fare a meno del capitano Mauro Bordone che sarà assente per motivi familiari e del centroboa Simone Morachioli che, per motivi lavorativi, si è dovuto trasferire a Civitavecchia. Inoltre, non è certa la presenza di Raffaele Cusmano poiché la ferita riportata la settimana scorsa in allenamento non si è completamente rimarginata. In settimana, i giocatori bianco-blue si sono allenati regolarmente ed hanno anche disputato un test amichevole a Catania, presso la piscina “Francesco Scuderi”, contro i Muri Antichi Catania di Mauro Maugeri che, tuttavia, non ha soddisfatto pienamente Aldo Baio che, intervistato oggi al termine della seduta di allenamento.

“Sarà fondamentale – dichiara Aldo Baio –  ritrovare, rapidamente, fame, cattiveria agonistica ed umiltà perché, nell’amichevole settimanale contro i Muri Antichi,  ho visto una squadra distratta e poco aggressiva. Al di la delle pesanti assenze di sabato che, certamente, ci penalizzeranno, siamo abituati a convivere con le difficoltà e non siamo soliti piangerci addosso. Di conseguenza, mi aspetto dai miei giocatori una prova di grande carattere e personalità. Sarò forse ripetitivo ma senza umiltà, disponibilità al sacrificio, aggressività, attenzione maniacale in difesa, coesione sarà complicato superare una squadra forte ed esperta come la Nuoto Catania che, seppur in difficoltà in questo momento, rimane, senza dubbio, una delle compagini più forti del campionato. Infine, mi preme rivolgere un appello ai nostri sostenitori, agli sportivi siracusani ed agli amanti della pallanuoto che invito ad essere presenti domani in massa per incitarci e sostenerci e per assistere ad una bellissima partita”.

Appuntamento fissato, quindi, per domani, alle ore 15:15, presso la piscina “Paolo Caldarella”. Dirigeranno l’incontro i Sig.ri Petronilli e Ruscica.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: