ULTIM'ORA

Siracusa, boom di presenze per il presepe vivente all’Antico lavatoio di Belvedere, si replica domani e il 5 gennaio  


img-20161227-wa0017

News Siracusa: uno sforzo corale per far vivere a un’intera comunità l’atmosfera del Natale. È questo il presepe vivente di Belvedere, realizzato all’Antico lavatoio su iniziativa della Circoscrizione e dell’associazione Nuovi Orizzonti. Ben 136 figuranti e alle spalle il lavoro di tantissimi volontari, tra cui molti giovani, che hanno realizzato le scenografie e si sono impegnati per far diventare la festività un’occasione di incontro e di valorizzazione del paese.

La prima rappresentazione della Natività è andata in scena lunedì scorso e, con piena soddisfazione degli organizzatori che hanno visto realizzato il loro obiettivo, ha richiamato ben 2.500 persone. Si replica per altre due sere, domani 30 dicembre e il 5 gennaio, con l’obiettivo di avere almeno lo stesso successo.

La singolarità è che i visitatori non si limitano ad ammirare le scenografie e i costumi perché l’evento è una vera e propria occasione per stare insieme. La visita, infatti, inizia alle 17,30 davanti alla chiesa di Sant’Anna; da lì la gente si sposta in corteo fino all’Antico lavatoio, al cosiddetto Monte, lungo un sentiero illuminato dalle torce che conduce alla grotta della Natività. Fanno da cornice la roccia, la vegetazione e un villaggio di capanne realizzato nel rispetto della natura; lungo il tragitto c’è la possibilità di degustare la ricotta, i legumi e il pane appena preparati. Si può sempre arrivare separatamente seguendo il percorso tracciato dalle luminarie.

Il sindaco, Giancarlo Garozzo, ieri si è recato a Belvedere su invito del presidente della Circoscrizione, Enzo Pantano, e degli organizzatori, rappresentati da Elisa Forte, per incontrare i cittadini e vedere di persona quanto realizzato.

“Sono rimasto impressionato – ha commentato il sindaco Garozzo – del gran lavoro fatto e della cura nei particolari per realizzare un presepe vivente molto originale, che merita di essere visitato. Un risultato ancora più significativo perché raggiunto grazie al coinvolgimento di centinaia di persone che hanno colto l’occasione offerta dal Natale per fare qualcosa per l’intero paese e per consolidare lo spirito della comunità di Belvedere. Una maniera anche per valorizzare il Monte e l’Antico lavatoio che contribuiscono ad esaltare l’effetto complessivo dell’iniziativa”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: