ULTIM'ORA

Siracusa, boccata d’ossigeno per i lavoratori forestali: a breve il saldo delle spettanze 2015


featured-corpo-forestale-incendio

Immagine di repertorio

News Siracusa: le organizzazioni sindacali Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil hanno incontrato, questo pomeriggio nella sede provinciale dell’Azienda Foreste, il Dirigente Nunzio Caruso, coadiuvato dai Direttori dei lavori Antonino Attardo e dottore Giancarlo Perrotta. I responsabili delle organizzazioni sindacali di categoria, Domenico Bellinvia, Giuseppe Linzitto e Gianni Garfì hanno accolto le indicazioni espresse dal Dirigente Provinciale dell’Azienda, dibattendo e conquistando il risultato tanto sperato: l’avvio delle attività di programmazione assunzioni nel bacino dei lavoratori addetti alla manutenzione di entrambi i distretti.

In via preliminare, il Dirigente ha informato che tutte le spettanze relative ad ottobre, novembre e dicembre dell’anno 2015 ancora da saldare agli Oti e agli Otd, saranno evase. Una boccata d’ossigeno per i lavoratori che, entro mercoledì 13 aprile, riceveranno il saldo sui propri conti correnti.

Durante l’incontro si è successivamente discussa sulla programmazione dell’attività lavorativa e sulle assunzioni di inizio anno. A seguito di autorizzazione pervenuta da parte del Direttore Regionale di intervenire con immediatezza sui fondi disponibili dell’anno lavorativo 2015, pare infatti che ci siano disponibili poco più di 800 mila euro da distribuire su oltre una decina di cantieri di entrambi i distretti con lavori prevalentemente indirizzati sul diradamento.

Trenta in tutto le giornate da effettuare nei suddetti cantieri che interesseranno le aree di Sortino, Buccheri, Buscemi e Noto e nella fattispecie: Cugno Salemi in territorio di Sortino 35 mila euro come diradamento; Cugno Mirio in territorio di Sortino 35 mila euro come diradamento; Cascitta in territorio di Sortino 115 mila euro come diradamento; Cugno Pertuso in territorio di Sortino 115 mila euro come diradamento; Valle Tonnina in territorio di Sortino 115 mila euro come diradamento; Farina in territorio di Sortino 69 mila euro come diradamento; Timpe Rosse in territorio di Buccheri 27 mila euro come diradamento; Contessa in territorio di Buscemi 85 mila euro come diradamento; San Bartolo in territorio di Buscemi 85 mila euro come diradamento; Granieri in territorio di Noto 52 mila euro come chiudenda, apertura viali parafuoco e decespugliamento; Cava Craperia in territorio di Noto 52 mila euro come chiudenda, apertura viali parafuoco e decespugliamento; Quartararo territorio di Noto 56 mila euro come chiudenda, apertura viali parafuoco e decespugliamento; Sarculla in territorio di Noto 13 mila euro come chiudenda e diradamento; Sparano in territorio di Noto 14 mila euro come chiudenda e diradamento.

In cantiere, dovrebbero essere immessi, con decorrenza 18 aprile p.v., 50 motoseghisti da prelevare in tutte e tre le fasce (151, 101, 78). In mancanza dei 151nisti qualificati, si procederà a scendere sino a completamento nelle fasce di garanzia inferiori. Il 25 aprile, saranno invece immessi in cantiere 250 lavoratori come braccianti agricoli, da prelevare esclusivamente tra i 151nisti.

I lavoratori potranno essere operativi nei cantiere già da subito, avendo effettuato le dovute visite mediche nel maggio 2015. Visite mediche che dovranno essere rinnovate entro la fine di tale mese.

“Si comincia quindi a lavorare nella provincia di Siracusa – affermano Domenico Bellinvia, Segretario Provinciale Flai Cgil, Giuseppe Linzitto, Rappresentante Provinciale Fai Cisle e Gianni Garfì, Responsabile Provinciale Uila Uil – e i Demani Forestali vedranno la presenza preziosa, per le opere colturali, dei Lavoratori Forestali; sarà posta in essere quindi la professionalità dei Forestali nella provincia ad opera del territorio e le famiglie ad essi collegate, cominceranno a poter respirare a livello economico grazie a questa prima tornata di assunzioni ma anche grazie alle quanto mai sperate somme del 2015 che stanno per confluire nei conti correnti; di questo non possiamo che esprimere apprezzamento a tutto l’Ufficio Azienda di Siracusa ed in particolare, al dottore Nunzio Caruso che sta facendo quanto per lui possibile per poter far partire nel migliore dei modi la macchina lavorativa e bracciantile in provincia”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: