ULTIM'ORA

Siracusa. Nuovo sistema gestione parco Neapolis, museo Paolo Orsi e galleria Bellomo: “salvaguardati tutti i lavoratori”


Parco Archeologico Siracusa TimesNews Siracusa: previsto per il prossimo martedì, 28 giugno la firma dell’Atto di concessione di un sistema territoriale integrato relativo alla gestione dei beni culturali per la provincia di Siracusa e questo per rispondere a quanti, in questi ultimi giorni, hanno polemizzato contro l’Assessore dei Beni Culturali.

“La vicenda, come è noto, si trascina da oltre 5 anni, in quanto il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2010 e per quasi 6 anni nessun Assessore è riuscito a concludere una delle pagine più nere della storia della Regione Siciliana. Il bando si occuperà dei luoghi e degli spazi che riguardano – dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo – . L’Area archeologica della Neaopolis, Il Museo “Paolo Orsi”, La Galleria regionale di Palazzo Bellomo Gli aggiudicatari del servizio si occuperanno della biglietteria, ma anche del bookshop, dei locali di caffetteria e ristorazione, dei locali di accoglienza e del guardaroba. Per evitare che si possa verificare ciò che è accaduto col vecchio gestore, il nuovo concessionario dovrà preventivamente versare all’Amministrazione regionale l’importo del numero di biglietti e la tipologia che intende emettere”. 

“Il concessionario – ha continuato l’On. Vinciullo – dovrà avvalersi per esercitare l’attività del personale assunto ed utilizzato presso i siti culturali della Regione siciliana dai precedenti concessionari, nel rispetto delle previsioni contenute nei contratti collettivi nazionali delle singole categorie dei lavoratori, come riportato dall’art. 16 del bando di gara – rapporti di lavoro con personale dipendenti”. Siracusa sarà la prima provincia a partire e, quasi sicuramente, il servizio verrà attivato ad inizio dalla seconda decade del mese di luglio. A prescindere dalle Cassandre di turno, dai “cucchi” in servizio permanente effettivo e da coloro che provano piacere a pestarsi le dita col martello, un altro risultato importante e positivo – ha concluso l’On. Vinciullo – giunge per la provincia di Siracusa”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: