ULTIM'ORA

Siracusa, Bandiera su ospedale: “Apprendo l’apertura del sindaco alla soluzione che da anni propongo”


Bandiera Siracusa Times

Edy Bandiera, commissario provinciale di Forza Italia

News Siracusa: “Torna finalmente centrale un tema che da molti anni sta a cuore a Forza Italia a al centrodestra, ossia la necessità di dotare la città di Siracusa e il suo hinterland di un nuovo ospedale, moderno e all’avanguardia, in grado di soddisfare le richieste della collettività, cosa che l’attuale nosocomio, struttura obsoleta e inadeguata, non riesce più a fare”.

Queste le parole del commissario provinciale di Forza Italia, Edy Bandiera che interviene sul dibattito inerente al nuovo ospedale, commentando anche le dichiarazioni, rese ieri, dal primo cittadino aretuseo Giancarlo Garozzo (Leggi qui).

“Consapevole delle difficoltà delle casse pubbliche regionali e statali, Forza Italia propone da tempo di percorrere la strada della finanza di progetto, iniziativa avviata e giunta a buon fine in altre importanti città italiane, che garantirebbe, oggi più che mai, grazie alle esperienze già percorse in altri contesti, e i pronunciamenti giurisprudenziali, di raggiungere un equilibrio virtuoso, tra le esigenze dei fruitori, del territorio e i legittimi interessi degli investitori. A ciò si aggiunga la boccata d’ossigeno in termini di occupazione e la spinta utile che il comparto edile e dei servizi annessi, ricaverebbero. 

In tal senso, accogliamo con viva soddisfazione le parole del sindaco di Siracusa, che riconosce il merito della soluzione proposta anni fa dall’onorevole Stefania Prestigiacomo e da Forza Italia, nonché l’apertura, su questa ipotesi di percorso, del centrosinistra. Al di là delle ultime legittime iniziative di protesta messe in campo in questi giorni, per le quali comunque nutro rispetto, che tuttavia non appaiono né dirimenti né risolutive, crediamo sia giunto il momento opportuno per avviare un confronto fattivo sul nuovo ospedale e finalmente uscire da una empasse che, anche oggi, pare non avere fine.

Serve – conclude Bandiera – la determinazione comune di andare oltre le polemiche, serve la voglia di non scriversi addosso e basta, ma di creare le condizioni per giungere ad una opportuna comunione di intenti, per avviare quanto prima un progetto del quale Siracusa e le realtà cittadine viciniori hanno urgente bisogno, altrimenti, per anni e anni ancora, sarà inchiostro su pagine di giornali ma la città non vedrà mai un mattone”. 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: