ULTIM'ORA

Siracusa, Asp delibera stabilizzazione 96 ex LSU: “serenità per i lavoratori, raggiunto un’obiettivo comune”


asp_siracusaNews Siracusa: la Direzione aziendale dell’Asp di Siracusa ha deliberato oggi la stabilizzazione dei restanti 96 contrattisti ex LSU in altrettanti posti di coadiutore amministrativo completando l’iter della stabilizzazione avviato fin dal 2012. Contestualmente la Direzione aziendale ha deliberato la ricontrattualizzazione del personale ex LSU già stabilizzato a 30 ore portandolo a 36 ore settimanali (LEGGI QUI). Soddisfazione esprime il direttore generale Salvatore Brugaletta insieme con i direttori amministrativo e sanitario Giuseppe Di Bella e Anselmo Madeddu per avere assolto all’impegno individuato come priorità dall’Asp di Siracusa nel percorso di assunzioni disposto dalle direttive assessoriali dopo l’approvazione del nuovo atto aziendale e della nuova dotazione organica dell’Azienda.

Il personale stabilizzato sarà impiegato secondo una griglia che prevede l’utilizzo in posti di addetti al CUP (40), autisti (10), per le attività amministrative negli ospedali (30), nei settori amministrativi e nelle direzioni aziendali (70) e la rimanente parte nell’area territoriale.

“Desidero esprimere ringraziamenti all’Assessorato regionale della Salute, alla deputazione regionale e alle organizzazioni sindacali di Siracusa – dichiara il direttore generale Salvatore Brugaletta – per la grande sensibilità mostrata intorno ad una problematica di così grande rilevanza sociale e gestionale, consentendo dunque il raggiungimento di questo importante obiettivo comune. E’ il primo passo che abbiamo inteso percorrere – aggiunge – dopo l’approvazione del nuovo atto aziendale e della nuova dotazione organica grazie alla recente disposizione assessoriale e alla rideterminazione della pianta organica con cui l’Azienda ha previsto i posti necessari per procedere al completamento delle procedure di stabilizzazione di personale impiegato nei vari settori dell’Azienda che attendeva da anni”.

“L’operazione – aggiunge il direttore sanitario Anselmo Madeddu – oltre a dare serenità ai nostri lavoratori precari, ci consente di potenziare alcuni settori nevralgici dell’Azienda con sostanziale invarianza della spesa. La stabilizzazione dei contrattisti ex LSU, infatti, rientrava tra le priorità che l’Azienda aveva indicato al punto f del piano strategico aziendale. Più in particolare l’utilizzo del suddetto personale presso gli sportelli e i servizi strategici per il cittadino consentirà di colmare eventuali lacune e carenze di personale addetto, accorciando tempi di attesa e migliorando l’interfaccia con gli utenti”.

“Il ricollocamento – aggiunge il direttore amministrativo Giuseppe Di Bella – avverrà secondo i criteri contrattati con le organizzazioni sindacali che prevedono prioritariamente il requisito dell’esperienza maturata nei posti della suddetta griglia e in subordine lo scorrimento della graduatoria”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: