ULTIM'ORA

Siracusa, “Aperto per cultura”: i dati dell’evento in conferenza stampa


News Siracusa: “aperto per cultura ha rappresentato quanto di positivo si riesce a realizzare, quando pubblico e privato operano in sinergia”. Con queste parole il sindaco, Giancarlo Garozzo, ha aperto la conferenza stampa con la quale sono stati illustrati i risultati raggiunti dell’evento dello scorso fine settimana. “Voglio ringraziare quanti hanno contribuito alla sua riuscita e in particolare la Capitaneria di Porto che, grazie all’autorizzazione rilasciata dal Demanio marittimo, ha permesso al bus navetta e al trenino elettrico di entrare nell’area portuale evitando il transito lungo via Malta. Un’ottima strategia di mobilità che potremmo ripetere nelle serate della prossima estate. Un grazie anche alla Confcommercio con cui abbiamo condiviso questo percorso vincente, che speriamo di poter ripetere in altre occasioni”: ha commentato ancora Garozzo.

 “L’evento dimostra ancora una volta che, quando pubblico e privato dialogano e collaborano per raggiungere un obiettivo comune, si riesce a fare comunità, creare indotto e produrre uno sviluppo diffuso e distribuito”: ha detto invece assessore alla Cultura , Turismo e Spettacolo, Francesco Italia.

“Questo evento – ha dichiarato il presidente di Confcommercio Sandro Romano – ha rappresentato una crescita socio-economica non solo dei ristoratori di Ortigia ma un modello di sviluppo di tutta la città. Stiamo già lavorando per la prossima edizione e per l’evento che si terrà il 9 settembre ad Alessandria. Porteremo la cultura aretusea nel Piemonte.”

” Un percorso di marketing territoriale  – ha affermato il direttore di Confcommercio Francesco Alfieri – che parte nel 2014 con il progetto del gemellaggio delle due città Alessandria e Siracusa. Aperto per cultura è l’evento oltre l’evento, che ha saputo creare la comunità del fare diffondendo energia positiva tra tutti i siracusani”.

Incoraggianti i numeri del post evento. Si sono stimate 100.000 presenze sull’isola che si sono avvicendate nel corso dell’evento.  Giunto in Ortigia, il grande pubblico ha solo dovuto scegliere quale dei 29 spettacoli distribuiti in 7 location differenti era di maggior gradimento: 4 esposizioni/mostre; 3 spettacoli per bambini; 6 spettacoli teatrali; 1 spettacolo di danza; 1 spettacolo in piazza di mimi bianchi; 1 corteo storico; 13 intrattenimenti musicali. Ogni spettacolo è stato ripetuto ogni 20 minuti circa producendo un’affluenza media di 250 persone per sito.

Nei soli 26 punti ristorazione coinvolti che hanno apparecchiato ben 340 metri lineari complessivi di tavoli per un totale di 1250 posti a sedere, sono stati somministrati 3750 pasti a prezzo dedicato.

La prossima edizione di Aperto per Cultura si terrà nella gemellata Alessandria il 9 settembre 2017.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: