ULTIM'ORA

Siracusa, Antonino Lutri si dimette da commissario Libero Consorzio: “scelta obbligata”


lutri_siracusatimesNews Siracusa: il commissario straordinario di Libero Consorzio, Antonio Lutri, ha annunciato ieri sera le dimissioni, mentre l’Ente è a un passo dal dissesto finanziario, dal fallimento. “La crisi finanziaria in cui da tempo versa l’Ente non ha lasciato margini di manovra – ha detto Lutri – . Gli incontri con i rappresentanti istituzionali e con i sindacati e le pressioni che ne sono scaturite non hanno sbloccato la situazione”.

“Una vicenda paradossale e grottesca che diventa drammatica pensando ai dipendenti di un ente che, fino a poco tempo fa, rappresentava un riferimento per un intero territorio”. Questo il commento del segretario generale della UST Cisl, Paolo Sanzaro, e del segretario generale della FP territoriale, Daniele Passanisi, alle dimissioni del commissario Lutri.

“Una decisione incredibile che non fa che acuire il problema – hanno aggiunto i due segretari – Per settimane abbiamo chiesto al commissario di confrontarci concretamente per individuare un percorso che potesse servire a salvare l’ente. Ora, dopo una serie di continui silenzi, questa decisione che complica le cose. Sappiamo che quanto sta accadendo è particolarmente grave, ma abbandonare e gettare la spugna in questo modo dimostra tutta la pochezza di chi avrebbe dovuto, invece, restare al timone e governare la crisi.
Ora, dopo questo fallimento, non resta che appellarsi all’assessore regionale perché individui velocemente la soluzione migliore per contribuire alla salvezza dei posti di lavoro.
La politica deve assumersi la responsabilità di quanto sta accadendo – hanno concluso Sanzaro e Passanisi – La vicenda delle ex Province è nata male ed è stata gestita peggio. E’ da irresponsabili non comprendere la gravità e il peso sociale che si sta prospettando. Se a questo si aggiungono gli abbandoni e la scarsa voglia di collaborazione, tutto si complica. Noi continuiamo a essere al fianco dei lavoratori e continuiamo a ribadire l’urgenza di un incontro che accolga le proposte di risanamento che questo sindacato ha individuato e mai prese in considerazione”
© Riproduzione riservata


Articoli correlati: