ULTIM'ORA

Siracusa, Amoddio: “no alla chiusura nei piccoli centri di Poste Italiane”


Amoddio

On. Avv. Sofia Amoddio, Deputato Nazionale Partito Democratico

News Siracusa: l’annunciata privatizzazione delle Poste Italiane suscita l’interesse della Deputata nazionale del Partito Democratico, Sofia Amoddio, firmataria di un’interrogazione parlamentare sulla vicenda del ridimensionamento del servizio di Poste Italiane in aree marginali e montane.

“Poste Italiane Spa – dichiara l’On. Amoddio riceve importanti contributi da parte dello Stato nell’ambito della legge di stabilità per consentire agli uffici postali periferici di garantire l’erogazione dei servizi postali essenziali, ma, a quanto pare, il piano di riorganizzazione previsto dall’azienda a livello nazionale mirerebbe alla chiusura di 455 Uffici Postali e la riduzione degli orari di apertura in 608 uffici.

Va chiarito – prosegue la Deputata – che Poste Italiane non può perseguire logiche di guadagno a scapito delle esigenze della collettività, sacrificando quelli che ritiene uffici improduttivi e che rappresentano un punto di riferimento per i cittadini dei piccoli comuni.

Non va dimenticato – continua Amoddio che il Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni si è espresso su specifici divieti di chiusura degli uffici che risiedono nelle aree remote, anche a fronte di volumi di traffico molto bassi e di alti costi di esercizio.

Il Ministro – conclude l’esponente del Pd – deve dirci quali azioni intenda intraprendere per garantire il rispetto delle disposizioni  stabilite dall’Autorità per il Garante delle Comunicazioni e come si intenda intervenire per evitare che decisioni unilaterali assunte da Poste Italiane Spa arrechino disagi ai cittadini”.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: