ULTIM'ORA

Siracusa. A scuola di drone al Liceo Artistico “Gagini” con il primo corso propedeutico rivolto agli studenti


News Siracusa: la Federal Aviation Agency americana stima che entro il 2018 ci  saranno almeno 30 mila droni in giro per il mondo. Il che significa altrettante persone in grado di pilotarli. La rivista “Focus” ha inoltre recentemente stilato una lista dei mestieri che si diffonderanno nei prossimi anni. Al primo posto troviamo il pilota di droni.

Nessuno pensi, però, di maneggiare i droni con la stessa facilità con la quale si usa un aereo giocattolo telecomandato. Il pilota di droni per molti versi assomiglia al pilota di ultraleggeri, deve avere nozioni di meteorologia, comunicazioni, aereodinamica, navigazione aerea e piena conoscenza di regolamenti complessi.

In sostanza un percorso formativo interessante ma impegnativo. Il problema, oggi, è da dove cominciare. Esiste un censimento delle scuole italiane che offrono corsi riconosciuti da ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ma la vera sfida sarà quella da parte del sistema d’istruzione: i droni potrebbero diventare presto uno strumento commerciale e potrebbero cambiare le nostre vite.

Non poteva non cogliere questa occasione l’Indirizzo Professionale “P. Calapso” di Siracusa associato al Gagini  che domani farà iniziare presso le propria sede di via Piazza Armerina 1, il primo corso nella nostra provincia e uno dei primi in Italia, di avvicinamento a queste nuove tecnologie.

“Uno sguardo verso il futuro – dichiara la dirigente scolastico prof.ssa Giovanna Strano –  da una Scuola che desidera andare oltre la normale programmazione didattica, che vuole essere capace di interpretare la realtà per mettere i propri ragazzi nelle condizioni di apprendere competenze che possano essere utili a trovare un’occupazione quando usciranno dal percorso scolastico. Nei prossimi anni, è inevitabile che dovremo sempre più fare i conti con queste innovazioni e le nostre aule dovranno essere degli incubatori di sperimentazioni, dei luoghi dove mettersi alla prova, dove ricevere la formazione adeguata.”

Il corso sarà tenuto dal dott. Raffaele Malfa, pilota SAPR (Sistemi Aereomobili a Pilotaggio Remoto) insieme ai tutor scolastici prof. Stefano Mirabella, prof. Fulvio Nobile e  arch. Ermanno Roccasalva.  Il corso prevede inoltre l’assemblaggio completo di un drone che successivamente sarà testato in volo grazie alla disponibilità e collaborazione dell’Avio Club di Siracusa.

“E’ per me molto stimolante- afferma il dott. Malfa –  iniziare questa nuova esperienza che mi permetterà di trasmettere a questi ragazzi le conoscenze e l’esperienza maturata in questi anni di pilotaggio in scenari di volo molto differenti: documentaristici, industriali, di agricoltura di precisione, ecc. L’obiettivo è di formare in modo più professionale possibile i piloti del futuro sempre al passo con le nuove tecnologie e modifiche dei Regolamenti di volo. Proprio per questo, stiamo valutando insieme all’Ing. Andrea Fanelli, (Pilota Istruttore SAPR e consulente UAV Consulting, Società di Consulenza pratiche ENAC), la Scuola di Alta Formazione North West Service di Torino – Centro di Addestramento ENAC.CA.APR.002- e con la sua Base Secondaria Club Ultraleggeri Ali di Classe di Ravenna, la fattibilità già a partire dal prossimo anno, che l’Istituto Professionale P. Calapso di Siracusa possa diventare sede di un corso abilitante per pilota SAPR (droni).”

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: