ULTIM'ORA

Siracusa, Albatro: sabato big match contro il Conversano. In serie B bianconeri sconfitti contro il Reusia


albatro serie b siracusa times

News Siracusa: “mi rivolgo ai nostri tifosi e agli sportivi siracusani perché abbiamo bisogno di tutti. Insieme all’Ortigia pallanuoto, siamo l’unica realtà cittadina che milita in un massimo campionato”: questo è l’appello di Peppe Vinci, tecnico dell’Albatro Teamnetwork Siracusa, a 6 giorni dal big-match che sabato 16 aprile alle 18,30 al PalaLobello deciderà le sorti del campionato. La sua squadra sfiderà il Conversano in una gara da non sbagliare. Servirà vincere con 5 reti di scarto per festeggiare l’ammissione al triangolare di spareggi con le due seconde dei gironi A e B con un turno di anticipo sulla fine della poule playoff di pallamano. La vincente si qualificherà alle semifinali scudetto.

“Siamo in corsa per un obiettivo importante – prosegue l’allenatore aretuseo – e vogliamo raggiungerlo. Dalla nostra parte avremo il fattore campo e sarà un vantaggio non da poco, considerato che quest’anno in casa abbiamo vinto tutte le partite. I giocatori daranno il massimo ma, sugli spalti, il pubblico dovrà fare altrettanto. Per questo motivo, chiamo a raccolta non solo gli appassionati di pallamano ma gli amanti dello sport in generale. Invito anche i giocatori ed i tesserati delle altre società siracusane a venirci a vedere e sostenere. Con il Fasano, due settimane fa, c’erano quasi 600 spettatori, sarebbe bello battere questo record. La presenza di un pubblico che incita a gran voce la squadra viene avvertita da chi scende in campo e, dal punto di vista psicologico, è un fattore che in partite difficili e delicate può fare la differenza”.

Ieri intanto l’Albatro di serie B ha perso 32-23 a Ragusa contro il Reusia, che ha così festeggiato la promozione in A2. Partenza forte dei locali, in vantaggio 6-1 al 6’ e 7-4 al quarto d’ora. All’intervallo il punteggio è di 12-8. Gli aretusei accorciano le distanze ad inizio ripresa (13-10), ma gli iblei le ristabiliscono, incrementandole fino al 20-12 del 13’. A risultato acquisito, e mentre in tribuna i tifosi iblei cominciano a festeggiare, il tecnico Gigi Rudilosso decide di dar spazio agli under 16 Serra, Santoro e Giuffrida e all’under 14 Sortino, facendo maturare loro un po’ di esperienza.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: