ULTIM'ORA

Siracusa, Albatro: la squadra sconfitta a Fasano. Contro il Sant’Angelo a rischio Calvo e Polito


albatro siracusa times

News Siracusa: dopo il turno di riposo osservato lo scorso 17 ottobre e il mancato arrivo del Fondi a Siracusa il 24, l’Albatro ha giocato e perso sabato scorso a Fasano ma nel fine settimana sarà nuovamente ai box, così come le altre squadre dei tre gironi del massimo campionato. Gli aretusei torneranno a giocare tra dieci giorni, il 14 novembre, per affrontare al PalaLobello il Città Sant’Angelo, squadra che fa parte del groppone delle seconde, in cui c’è la stessa compagine aretusea che, però, deve appunto recuperare una partita.

I ragazzi di Peppe Vinci riprenderanno stasera la preparazione dopo un paio di giorni di riposo concessi dal tecnico per consentire il recupero delle energie fisiche e nervose dopo la battaglia in terra pugliese. In infermeria il pivot Nicolas Polito, che si è infortunato sabato scorso. Da valutare le sue condizioni, ma si sospetta uno stiramento muscolare che potrebbe tenerlo lontano dai campi per almeno un mese.

Contro il Sant’Angelo potrebbe mancare anche l’ala Andrea Calvo, che verrà probabilmente punito con una giornata di squalifica dopo l’espulsione rimediata a Fasano.

“Un’espulsione assurda – commenta il tecnico Peppe Vinci – perché il fallo era assolutamente involontario. Andrea stava inseguendo un avversario ma ha perso l’equilibrio e gli è rovinato addosso. Gli arbitri hanno interpretato male, privandoci di un giocatore importante per buona parte della gara. L’infortunio di Polito ha completato la giornata negativa e nel finale, con i ragazzini in campo, il Fasano ne ha approfittato per dilagare. Ma il risultato di 33-20 è bugiardo. Adesso però guardiamo avanti e cominciamo a pensare alla gara del 14 novembre che non si preannuncia per nulla semplice. In casa, davanti ai nostri tifosi, però, non possiamo sbagliare”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: