ULTIM'ORA

Indagine sull’ecosistema urbano: Siracusa al 97esimo posto nella classifica di Legambiente


foto di repertorio

News. Un’annata meno scoraggiante di altre ma il risultato non cambia per Siracusa che rimane tra le peggiori città per .

E’ il risultato del dossier “Ecosistema urbano” realizzato da Legambiente, in collaborazione con Ambientitalia, pubblicato ieri su Il Sole 24 Ore (CLICCA QUI).

Il confronto tra le città italiane avviene sulla base degli indicatori rimasti immutati, mentre è più difficile comparare i punteggi, influenzati non solo dai parametri nuovi, ma dalla introduzione di una serie di bonus: è questa la vera novità dell’edizione di quest’anno, in cui è stato assegnato un carico addizionale alle realtà che si sono messe in luce, anche grazie a politiche innovative, nel recupero e nella gestione delle acque, nella gestione dei rifiuti, nell’efficienza della gestione del trasporto pubblico e in quella che viene definita la mobilità nuova, legata all’alto tasso di spostamenti in bicicletta e alla riduzione degli spostamenti in auto. Nonostante le modifiche introdotte, nella top ten si incontrano comunque le stesse protagoniste di 12 mesi fa.

Sei località confermano una posizione tra le ultime dieci, cioè dal 95° al 104° posto: oltre a quattro siciliane Palermo, Catania, Agrigento, Siracusa. CAi sono una laziale (Frosinone) e una campana (Caserta). Un risultato poco incoraggiante, nonostante la città aretusea salita in posizione dal 100esimo posto (leggi qui). Una notizia che lascia poco spazio ai commenti.

I 16 indicatori di Ecosistema Urbano (per un totale di circa 30mila dati originali raccolti da Legambiente ed elaborati da Ambiente Italia) consentono di valutare tanto i fattori di pressione e la qualità delle componenti ambientali, quanto la capacità di risposta e di gestione ambientale delle amministrazioni comunali. Quest’anno è stato inserito per la prima volta un indicatore relativo alla presenza di alberi in area urbana: dato che tutti i comuni sopra i 15mila abitanti sarebbero tenuti a contabilizzare, come previsto dalla legge 10/2013. Molti, invece, (in tutto 40) non sono ancora in grado di rispondere. Ad ogni modo, la media è di 18 alberi ogni 100 abitanti. Solo sei città dichiarano una dotazione superiore a 30. La capolista è Brescia (59), seguita da Modena (48) e Arezzo (40).

“Se serviva una conferma, autorevole ed obiettiva, del totale fallimento di questa amministrazione – affermano i consiglieri comunali Vinci e Sorbello – questa viene dall’analisi di Legambiente, che colloca purtroppo la nostra città in coda alla graduatoria ambientale urbana, addirittura al 97mo posto, con un punteggio di 33,17 su un totale di 100.

Siracusa viene quindi bocciata con un voto 3 scarso su traffico, inquinamento e rifiuti, ed il risultato sarebbe stato ancora più catastrofico se ci fosse stata una valutazione della qualità dell’aria più aderente alla realtà, visto che la nostra città viene riportata tra quelle dove non esiste un’emergenza per le polveri sottili”.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: