ULTIM'ORA

Siracusa, aiutare e condividere: il progetto “Ti Ascolto” dell’associazione 50&Più


progetto ti ascolto - siracusatimesNews: continua con le sue attività il progetto “TI ASCOLTO” promosso dall’associazione “50&PIÙ” di Siracusa in collaborazione con l’associazione “Oltre gli Schemi”,  lo studio di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale e Psicomotricitá Funzionale “EQUILIBRIO” di Avola e la società cooperativa Acquarium di Siracusa. Il progetto si occupa di attività dedicate ad ultracinquantenni che vogliono usufruire di uno spazio di ascolto e dell’intervento di professionisti.

I volontari delle associazioni giorno 19 aprile hanno messo e fatto mettere agli ospiti della casa alloggio “Paolo Ciulla” di Noto le “mani  in pasta” per creare opere in cartapesta. La dott.ssa Sebina Inturri (psicologa psicoterapeuta i.f. e psicomotricista funzionale) e la dott.ssa Eleonora Medico (pedagogista clinico), professioniste dell’associazione “Oltre gli schemi” e operanti sia nella provincia di Siracusa (con sede ad Avola) che a Catania, hanno incontrato le insegnanti delle classi prime della scuola primaria “Melodia” di Noto, per restituire i risultati dello screening di lettoscrittura svolto nei mesi di gennaio e febbraio, e fornire loro degli  strumenti pratici da applicare durante la didattica.

“Per quanto riguarda lo screening – ha affermato l’insegnante referente Area 3 (sostegno), Giusy Cocuzza –  ritengo che il lavoro svolto dalle professioniste dell’Associazione nei confronti dei bambini sia stato di grande valenza didattico-formativa perché ha fornito a noi insegnanti ulteriori strumenti di verifica e valutazione in merito ai livelli di letto-scrittura fin qui raggiunti. Ringrazio in particolare Antonella Manganaro, dirigente scolastico del II Istituto Comprensivo “Melodia” di Noto che ci ha dato l’opportunità di collaborare al progetto delle dottoresse Inturri e Medico  e poter intraprendere un cammino che spero abbia seguito nei prossimi anni”.

Parimenti soddisfatta la scrittrice Valeria Valenza – formata presso la scuola Holden fondata dallo scrittore Alessandro Baricco –  dei risultati ottenuti dagli incontri di scrittura creativa. Una ventina di partecipanti hanno avuto modo di “sentire” le proprie emozioni attraverso la scrittura buttando via le emozioni negative e interiorizzando quelle positive. “Un’esperienza davvero straordinaria – ha detto Valenza – perché i presenti hanno preso consapevolezza di sé attraverso un testo in cui parlavano dei movimenti del corpo in fase di emozione. È venuta fuori un’umanità dirompente con una carica emotiva e creativa esplosive”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: