ULTIM'ORA

Siracusa, 63° anniversario della Lacrimazione di Maria. Stasera Messa solenne


mons. Crepaldi e mons. Pappalardo con il reliquiario

News Siracusa: “se le lacrime di Maria sono motivo di consolazione per ogni uomo bisognoso della misericordia di Dio, tanto più esse sollecitano noi che, per il ministero che ci è stato confidato a favore del popolo di Dio, siamo costituiti ministri della riconciliazione e dispensatori della grazia che salva. Maria è certamente l’icona della Chiesa e di noi Sacerdoti, in particolare. Ciò significa che il nostro ministero pastorale non si qualifica tanto per le attività che poniamo in atto, ma principalmente per quel posto presso la Croce di Gesù che ci rende partecipi della sua Passione”. Così l’arcivescovo di Siracusa, mons. Salvatore Pappalardo, presiedendo nella giornata delle vocazioni e della vita consacrata, la solenne celebrazione Eucaristica concelebrata dai giovani Sacerdoti della Sicilia, nell’ambito dei festeggiamenti per il 63 anniversario della Lacrimazione di Maria a Siracusa.

Stasera, alle ore 19.00, solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Giorgio Demetrio Gallaro, Eparca di Piana degli Albanesi. Ieri, giornata della vita, è stato presente Mons. Giampaolo Crepaldi, Arcivescovo di Trieste, che ha ricordato: “tutti voi sapete quanto essa sia oggi minacciata dalla pratica dell’aborto, dalle manipolazioni genetiche, dai tentativi di introdurre per legge l’eutanasia. Si tratta di uno stravolgimento dell’ordine naturale. Chi minaccia la vita offende Dio. Chi minaccia la vita, mette a repentaglio l’umanità e il suo futuro. Carissimi fratelli e sorelle voi siete il popolo della preghiera. Un popolo destinatario di grazie mariane. Siete il popolo che fa andare avanti la storia nel segno dell’amore per la vita. Pregate per la vita che va sempre rispettata dall’inizio alla fine; pregate per la famiglia, che è tale se fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna; pregate per le libertà della Chiesa e delle coscienze. Pregate per l’Italia, per questi fratelli e sorelle che patiscono le drammatiche conseguenze del terremoto affinché il nostro paese ritrovi giorni della saggezza dello sviluppo”.

Domani, giovedì 1 settembre, giornata della Famiglia, alle ore 18.00 in Basilica davanti al Reliquiario preghiera del Rosario con i Misteri della Misericordia. Alle ore 19.00 in Basilica, Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinale Edoardo Menichelli, Arcivescovo di Ancona-Osimo. Al termine della celebrazione, Mons. Salvatore Pappalardo affiderà l’Arcidiocesi al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: