ULTIM'ORA

Muore il piccolo Mattia, tra diagnosi e trasferimenti negli ospedali si spegne una piccola vita


AMBULANZANews Siracusa: un neonato di 38 giorni, nato prematuro, è morto ieri nel Policlinico di Messina, dove era stato trasferito d’urgenza al reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Umberto I di Siracusa, prima di una visita all’ospedale “Cannizaro” di Catania, sprovvisto di un posto letto per il bimbo già molto grave per presunti problemi respiratori. Un tragico caso, molto vicino a quello della piccola Nicole che segue il filo della malasanità. Anche questa volta ritardi, trasporti d’emergenza in diversi ospedali, poi giunge solo la morte.

La breve storia di Mattia comincia dall’ospedale di Bronte:  alla madre viene diagnosticata un’infezione che la costringe a un parto prematuro. Per far nascere Mattia, la donna è stata trasferita da Catania, dove non c’erano posti in terapia intensiva, all’ospedale Umberto I di Siracusa. La storia si ripete e non finisce qui. Dopo aver cambiato 3 ospedali e percorso quasi centinaia di chilometri, il neonato viene ricoverato a Messina per effettuare una terapia ossidonitrica che nel capoluogo aretuseo non poteva essere fatta. Qui i medici scoprivano che il bambino aveva in corso una grave acidosi metabolica, che l’avrebbe portato alla morte. I genitori, assistiti dal loro legale, Pastore, hanno presentato un posto in Procura perché temono si sia trattato di un caso di malasanità.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: