ULTIM'ORA

Sicilia, Catania: stazione di servizio abusiva, 7 arresti della Guardia di Finanza


stazione-di-servizio-abusiva-830x480News Catania: una strazione di servizio privata, recintata e attrezzata per la vendita di gasolio di contrabbando. I finanzieri hanno sequestrato 50 mila litri di carburante e arrestato sette persone responsabili del traffico illegale di gasolio in un deposito, poco distante dal centro commerciale “Porte di Catania”.

La sensazionale scoperta parte dalle indagini degli ivestigatori del Nucleo di Polizia Tributaria verso una zona adiacente del noto centro commerciale etneo, dove sono stati  notati due grossi utoarticolati telonati sorpresi mentre accedevano a un’area isolata e protetta da due cancelli elettrici e da alcuni cani da guardia.
L’operazione delle Fiamme Gialle è scattata di notte a seguito dei dispositivi di monitoraggio attuati sulle aree del territorio etneo considerate “a rischio” di traffici illeciti in quanto abituali luoghi di sosta per autoarticolati e prossime agli svincoli autostradali. L’intervento dei finanzieri ha consentito di sorpendere sul piazzale alcuni soggetti intenti a trasbordare prodotto petrolifero dai camion in grosse cisterne.

Le successive perquisizioni hanno portato al sequestro dei due autoarticolati, di 53mila litri di gasolio – contenuto in recipenti da 1.000 litri e importato illegalmente dallaSlovenia -, del magazzino utilizzato per lo stoccaggio del carburante, delleattrezzature per il travaso del prodotto, di alcune cisterne e di un grosso serbatoiodotato di pistola erogatrice e contalitri. I due autotrasportatori, un croato e uno sloveno, e altri cinque soggetti catanesipresenti, fra cui i proprietari dell’area, sono stati tratti in arresto per contrabbando.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: