ULTIM'ORA

Sale la febbre “azzurra”, maxischermo in città per seguire la Nazionale fuori casa


maxischermo - siracusatimesNews Siracusa: manca poco al fischio d’inizio per la grande sfida Italia-Germania. L’ennesimo confronto tra le due nazionali vede contendersi il posto per la semifinale degli Europei 2016. E mentre sala la febbre del tifo azzurro tutto è pronto a Siracusa per offrire lo spettacolo del calcio anche fuori casa. Due maxischermi, infatti, sono stati collocati in Piazza Duomo e in via Ciane (Leggi qui).

Dettagli tecnici. La partita comincia alle ore 21 a Bordeaux. Fin qui la Germania ha giocato con un 4-2-3-1, un modulo che le permette di sfruttare i suoi tanti e bravi trequartisti. Ci si aspetta che sia la Germania a “fare la partita”, cioè a tenere il pallone per la maggior parte del tempo. La Germania è una squadra che tende ad attaccare molto, cercando di passare la maggior parte della partita nella metà campo degli avversari: lo fa facendo salire i suoi terzini e portando i difensori centrali quasi fino alla linea di metà campo. Stasera dovrà però stare attenta a farlo, perché l’Italia ha dimostrato di sapersela cavare molto bene in contropiede, sfruttando con passaggi e azioni veloci gli spazi lasciati liberi dagli avversari. L’Italia dovrebbe giocare ancora con il modulo che ha usato fin qui: un 3-5-2 in cui gli esterni di centrocampo – che dovrebbero essere Florenzi e De Sciglio – diventano due quasi-terzini quando l’Italia deve difendere e due quasi-attaccanti quando l’Italia attacca. Contro il Belgio e contro la Spagna l’Italia è riuscita però a non chiudersi in difesa ma a giocare attaccando non solo in contropiede.

Un po di numeri e un po di storia. Finora agli Europei o ai Mondiali l’Italia non ha mai perso contro la Germania (che fino a qualche decennio fa era la Germania Ovest). Contro la Germania l’Italia ha ottenuto quattro vittorie – la più famosa è il 4-3 di Messico ’70, la più recente quella egli Europei del 2012 con doppietta di Mario Balotelli – e quattro pareggi, sempre nella fase a gironi. L’Italia è quindi una delle poche Nazionali capaci di confutare la famosa frase pronunciata negli anni Novanta dal calciatore inglese Gary Lineker: «Il calcio è un gioco semplice: 22 uomini rincorrono un pallone per 90 minuti, e alla fine la Germania vince». Nonostante questa cattiva tradizione contro l’Italia, negli ultimi anni la Germania si è dimostrata la nazionale più forte al mondo: è campione del mondo in carica, ha una nazionale composta da giocatori giovani ma già affermati, e marzo la Germania ha vinto 4-1 l’ultima amichevole giocata contro l’Italia.

Germania e Italia prima di incontrarsi. La Germania ha passato il girone al primo posto e negli ottavi di finale ha vinto senza troppe difficoltà 3-0 con la Slovacchia, una squadra di buon livello. La Germania non ha ancora preso gol in questi Europei ed è la solita Germania – forte, solida, complicata da affrontare – con in più un attacco particolarmente in forma. A inizio Europei l’Italia non era invece tra le favorite per la vittoria. I primi due quarti di finale li hanno vinti Portogallo e Galles, che si incontreranno in semifinale. La vincente di Italia-Germania giocherà invece contro una fra Islanda e Francia, che giocheranno domenica sera.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: