ULTIM'ORA

S.C. Palazzolo, vincere a Lentini e sfatare un tabu. Cutrufo: “presto sapremo se possiamo ancora ambire alla vetta oppure no”


grasso palazzolo calcioNews Palazzolo Acreide:  vincere a Lentini e sfatare un tabu che dura ormai da anni e che è rimasto tale anche nelle ultime stagioni, dove, tra campionato e Coppa Italia, i gialloverdi non sono mai riusciti a portar via un successo dall’Angelino Nobile: dopo l’1-1 della gara d’andata, domani pomeriggio la formazione iblea proverà a fare l’impresa e, quanto meno, tenterà di portare a casa un risultato positivo in quello che rappresenta il big match della terza giornata del girone di ritorno.

In caso di risultato positivo, è inutile dirlo, la squadra guidata da Pippo Strano si presenterebbe all’altro scontro diretto, quello in programma sabato prossimo con l’Igea Virtus, con il morale a mille e con la concreta possibilità di rifarsi sotto. La formazione palazzolese, che stamattina ha sostenuto la rifinitura sul sintetico dello “Scrofani Salustro”, sarà finalmente al gran completo con la possibilità, per il tecnico etneo, di schierare, tutti insieme, Calabrese, Filicetti, Grasso, Fichera e Strano: giocatori, questi ultimi, che dalla linea mediana in su, garantiranno la qualità e la sostanza che servono nelle sfide delicate ed importanti come quella di domani. A caricare la squadra in vista degli impegni che possono davvero cambiare la storia di questa stagione è il primo tifoso del Palazzolo, il “patron” Graziano Cutrufo, che parla delle gare con la Leonzio e con l’Igea Virtus come degli “impegni di estrema importanta nei quali ci giocheremo davvero tutto”.

“Nell’arco di una settimana sapremo se possiamo ancora ambire alla vetta oppure no, – ha sottolineato Cutrufo – ma per farlo bisogna innanzitutto centrare un risultato positivo a Lentini. Servirà mettere in campo tutte le nostre risorse, la concentrazione, la voglia di vincere e la determinazione che il tecnico ha infuso alla squadra sin dal suo arrivo ma sono convinto che i mezzi per fare bene – ha aggiunto il presidente – li abbiamo tutti”.

I gialloverdi sono reduci dal sofferto successo interno ottenuto con il Viagrande grazie a Grasso e vogliono continuare la risalita verso le posizioni di vertice mentre, dall’altra parte, la Sicula Leonzio sembra aver rallentato il cammino che, fino al termine del girone d’andata, l’aveva visto guardare tutti dall’alto: il pari con il Taormina e la sconfitta di misura subita ad Acireale, tuttavia, non fanno altro che alimentare il desiderio di rivalsa dei bianconeri, che in classifica hanno 34 punti, quattro in più rispetto al Palazzolo.

Si preannuncia, dunque, una gara scintillante, che entrambe le squadre vorranno vincere e che promette gol ed emozioni. Il match, il cui calcio d’inizio è fissato per le 14,30, verrà diretto dal fischietto agrigentino Giuseppe Girgenti che si avvarrà della collaborazione degli assistenti di linea palermitani Mario Chichi e Renato Celestino.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: