ULTIM'ORA

S.C. Palazzolo. Primo “tour de force”: Ottavi Coppa Italia contro il Real Avola e sfida in campionato contro il Città Sant’Agata


Filicetti Palazzolo Siracusa TimesNews Palazzolo Acreide: dopo aver ottenuto la prima vittoria in campionato battendo di misura il Giarre grazie alla rete realizzata da Ricca, oggi pomeriggio i gialloverdi tornano al lavoro sul sintetico dello “Scrofani Salustro” per concentrarsi sull’andata degli ottavi di Coppa Italia che mercoledì vedrà la squadra di Pippo Strano affrontare in trasferta il Real Avola. Il primo “tour de force” della stagione, però, proseguirà con un altro impegno sulla carta molto ostico, la gara esterna di campionato in programma il prossimo fine settimana col Città Sant’Agata, l’attuale capolista del girone B che è anche l’unica formazione ad aver ottenuto tre vittorie su tre. Due appuntamenti importanti da affrontare nel migliore dei modi ed a cui, a cominciare da quello di mercoledì, i gialloverdi tengono tantissimo. A parlare del momento di forma vissuto dalla squadra è uno dei giocatori che, in questa fase iniziale della stagione, hanno reso di più sia in termini di qualità che di quantità, il difensore Christian Ricca: nel match col Giarre è stato lui, grazie ad un magistrale colpo di testa dalla precisione chirurgica, a regalare al Palazzolo la gioia del gol che è valso i tre punti. “Sappiamo di essere sulla buona strada e di avere degli ampi margini di miglioramento, – tiene a sottolineare il centrale difensivo del Palazzolo, che quest’anno, sin dai primissimi impegni, ha giocato a livelli molto alti e anche sabato, oltre al gol, è stato sempre preciso e puntuale in ogni intervento nonostante le non perfette condizioni fisiche – ma il campionato non ci aspetta e col Giarre, al di là delle tante assenze, bisognava assolutamente vincere. A prescindere dal mio gol, perché la priorità era conquistare la vittoria, questi tre punti ci danno morale in vista dei prossimi impegni, e, soprattutto, ci consentono di accantonare definitivamente la gara d’esordio, che avevamo già parzialmente riscattato con la buona prestazione ed il pari ottenuto a Milazzo. Fino ad ora, comunque, c’è da dire che abbiamo incontrato delle squadre molto ben organizzate, – ha aggiunto – e che tra le note positive della gara col Giarre, oltre al risultato, ci sono il fatto di essere scesi in campo volendola portare a casa a tutti i costi e l’esser stati molto attenti e determinati anche in una situazione d’emergenza. Adesso, però, bisogna cercare di dare il massimo anche nelle prossime partite, che per noi saranno tutte molto difficili e delicate. La Coppa, naturalmente, è uno dei nostri obiettivi stagionali e per me quella di Avola sarà una gara speciale. Spero di riuscire ad esserci – conclude – nonostante non sia al meglio”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: