ULTIM'ORA

S.C. Palazzolo, “manita” al Pistunina: agguantato il provvisorio terzo posto


s-c-palazzolo-messina-esultanza-siracusa-times-min

L’esultanza di Messina dopo il gol del 3-0

News Palazzolo: i gialloverdi superano i messinesi del Pistunina con 5 reti di scarto e conquistano la terza vittoria consecutiva. Una prestazione molto convincete che porta gli uomini di Pippo Strano, seppur provvisoriamente, al terzo posto in classifica a sole due lunghezze dalla capolista Città di Sant’Agata.

La prima azione degna di nota, dopo il diluvio iniziale, arriva al 10′, con Grasso che si vede arrivare il pallone sui piedi dopo un batti e ribatti ma conclude debolmente trovando la parata del portiere Fazio. Un minuto più tardi è il difensore del Pistunina Giacopello a sfiorare un clamoroso autogol nel tentativo di liberare la sua area, e, sugli sviluppi del corner che ne consegue, Chiavaro calcia altissimo. Al quarto d’ora Palazzolo vicinissimo al vantaggio dopo una bella azione di Boncaldo, che è preciso nel servire Messina il cui tocco vede il pallone terminare prima sul palo e poi tra le braccia di Fazio. Al 24′ ancora una pregevole azione dei gialloverdi, con Chiavaro che imbecca Grasso il cui cross per l’avvitamento di testa di Messina vede Fazio protagonista di un volo che toglie la palla dallo specchio della porta.

E’ sempre la squadra di casa a spingere col Pistunina che si fa vedere in avanti per la prima volta al 26′, con un tiro dalla distanza di De Salvo bloccato da Aglianò. Al minuto 35, però, dopo un’azione tambureggiante del Palazzolo, Grasso riceve palla e viene travolto in area da Miduri: per il direttore di gara è rigore e dal dischetto Fabio Messina spiazza Fazio portando meritatamente in vantaggio il Palazzolo.

Il 2 a 0 arriva al 43′ e a siglarlo è Luca Filicetti, che scarica in porta dopo che la difesa ospite si era salvata per due volte nella stessa azione. Passano poco più di due minuti ed il Palazzolo archivia la pratica grazie alla doppietta personale di Messina, che si libera di un difensore dopo un bel passaggio filtrante di Filicetti e batte Fazio con un diagonale vincente. Ancora tanta pioggia e freddo nella ripresa, che si apre, al 48′, con un sinistro di Concialdi che impegna Fazio e prosegue, due minuti più tardi, con una punizione dalla distanza di Buda parata da Aglianò.

E’ proprio Buda, al 55′, a lasciare la sua squadra in dieci per doppia ammonizione col Palazzolo che, per tutto il resto del match, può giocare in maniera più conservativa e senza patemi d’animo. Al 60′ è Musumeci, entrato da poco in campo al posto di Messina, a superare in velocità un avversario dopo il servizio di Concialdi e a calciare sull’esterno della rete. Nell’ultima mezz’ora, con la squadra ospite ormai allo sbando, le occasioni costruite dal Palazzolo non si contano: da menzionare, su tutte, una bella conclusione dai 35 metri di Filicetti, che al 64′ impegna Fazio, e un tiro a botta sicura di Grasso, che al 71′; manca la porta di un soffio.

Poi, al 74′ e all’80’ arrivano le marcature in sequenza del neoentrato Musumeci, che prima approfitta di un “velo” di Filicetti battendo imparabilmente Fazio, e poi, dopo una punizione proveniente dal settore di destra, fulmina l’estremo difensore del Pistunina per il definitivo 5 a 0.

S.C. Palazzolo, “manita” al Pistunina: agguantato il provvisorio terzo posto

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: