ULTIM'ORA

S.C. Palazzolo, i gialloverdi pronti per tuffarsi nel campionato, Calabrese: “attenti al Rosolini”


 

Calabrese Siracusa TimesNews Palazzolo Acreide: vigilia del derby con il Rosolini all’insegna della serenità e della concentrazione per il Palazzolo di Pippo Strano, che si appresta ad iniziare la sua seconda stagione consecutiva in terra iblea (l’anno scorso il tecnico etneo arrivò a campionato già iniziato imprimendo sin da subito ai gialloverdi un passo da grande squadra) con tante certezze e la consapevolezza di avere a disposizione una rosa ampia e competitiva che può davvero ottenere dei risultati importanti. La squadra, che per l’occasione potrà contare sul rientro di Chiavaro (l’esperto centrale difensivo potrebbe essere schierato sin dall’inizio viste anche le non perfette condizioni di Nobile), vedrà l’assenza per squalifica di uno dei giocatori più in forma del momento, l’esterno di centrocampo Paolo Serrantino. Quasi certa, invece, la presenza di Filicetti, che nei giorni era stato colto da un attacco influenzale e sembra aver definitivamente recuperato. Chi invece ci sarà di sicuro ed è già apparso in ottima forma è Gigi Calabrese, che parla dell’avversaria di domani invitando i suoi compagni a prenderla con le pinze. “Il Rosolini è un’ottima squadra e merita tutto il nostro rispetto, – ha ricordato il capitano della formazione gialloverde in sede di presentazione della gara – già l’anno scorso, in campionato, ci ha messo in difficoltà anche a Palazzolo e vanta la presenza di numerosi elementi di esperienza che conosciamo bene, molti dei quali, tra l’altro, di recente hanno giocato qui da noi. Per vincere, quindi, – ha aggiunto – bisognerà dare il massimo facendo molta attenzione”. Oggi pomeriggio, intanto, ci sarà la tradizionale seduta di rifinitura allo “Scrofani Salustro” con la gara di domani che prenderà il via alle 15,30 e verrà diretta dal fischietto catanese Ferdinando Emanuel Toro in collaborazione con gli assistenti di linea della sezione di Acireale Alessio Patanè e Salvatore Maccarrone.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: