ULTIM'ORA

S.C. Palazzolo, battuto il Terranova Gela: Ricca, Filicetti e Messina fanno centro


 

palazzolo - gigi_calabrese_in_azione_durante_la_gara - siracusatimesNews Palazzolo Acreide: si chiude con una vittoria convincente, 3 a 1 col Terranova Gela, la mini-serie di amichevoli disputate dal Palazzolo nelle ultime settimane che ha visto il tecnico Pippo Strano utilizzare tutti i giocatori a sua disposizione nell’intento di preparare al meglio la trasferta di domenica col Biancavilla valida per l’andata del primo turno di Coppa Italia: ieri pomeriggio, contro i gelesi (che quest’anno militeranno nel girone A del campionato d’Eccellenza), la formazione iblea ha mostrato di aver già raggiunto uno stato di forma molto buono giocando, soprattutto nel primo tempo, a ritmi davvero alti. E non è un caso che le tre reti iblee siano arrivate proprio nella prima frazione di gioco, con Christian Ricca (gran colpo di testa), Luca Filicetti (a conclusione di uno schema scaturito da corner) e Fabio Messina (tocco vincente ravvicinato dopo una rapida azione in velocità). Nella ripresa, poi, la formazione palazzolese ha avuto la possibilità di andare a segno in molte altre occasioni, ma sia i legni che il portiere gelese hanno fatto sì che il risultato non assumesse proporzioni più ampie. Nei minuti finali, poi, dopo tantissimi cambi e numerosi esperimenti, la formazione ospite è riuscita a segnare il gol della bandiera. Positive, comunque, le indicazioni tratte dal tecnico Strano, il quale, a fine gara, ha ammesso i progressi evidenziati dalla squadra parlando dell’importanza di esordire bene in Coppa Italia. “Il Biancavilla non è un’avversaria facile da affrontare, – ha detto l’allenatore degli iblei – si tratta di una squadra che gioca e che è reduce da due campionati vinti dominando. Bisognerà fare molta attenzione – ha aggiunto – ed iniziare il nostro percorso nel migliore dei modi”.

Dello stesso tenore le dichiarazioni di capitan Gigi Calabrese, che anche ieri, in partita, è apparso uno dei giocatori più in forma evidenziando come l’amalgama tra i “vecchi” ed i nuovi arrivati sia notevolmente migliore rispetto a qualche settimana fa. “La squadra, naturalmente, non può ancora essere al cento per cento, – ha tenuto a sottolineare Calabrese – ma stiamo lavorando bene e domenica ci attende il primo test di una certa importanza. La programmazione ci impone di arrivare, a piccole tappe, nella migliore condizione possibile per l’inizio del campionato, – ha aggiunto – ma anche rispetto alla gara col Siracusa è evidente come la gamba stia cominciando a girare in maniera diversa. Ci avviamo verso le partite che contano davvero e anche mentalmente le cose cominciano pian piano a cambiare. La qualificazione, in Coppa Italia, si giocherà al meglio dei 180 minuti, ma noi, così come del resto abbiamo dimostrato fino ad ora, non vogliamo perdere nemmeno le amichevoli. Per questo – ha concluso – andremo a Biancavilla rispettando l’avversaria ma essendo pienamente consapevoli dei nostri mezzi”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: