ULTIM'ORA

Riforma delle Autorità Portuali, Zappula e Amoddio: “prendiamo le distanze da una scelta antieconomica e irragionevole”


rsz_porto_augustaNews Augusta:  “A dispetto delle garanzie piu’ volte date dal ministro Del Rio alle forze politiche e istituzionali della provincia e al nostro stesso costante impegno, in spregio ad ogni logica economica,  il Consiglio dei Ministri tenuto ieri sera ha scelto Catania quale sede del Sistema Portuale del Mare della Sicilia Orientale affidando ad Augusta la sede dell’Autorità Portuale di Sistema. Una soluzione, questa,  di equilibrismo politico,  che nulla ha a che fare con la logica economica, con le strutture portuali e marittime, con le straordinarie potenzialità del Porto di Augusta”.  Una dichiarazione congiunta dei deputati nazionali del Pd, Pippo Zappulla e Sofia Amoddio.

“Una soluzione che si intende presentare di mediazione ma che contestiamo e non ci soddisfa per niente, perché riteniamo che il cervello strategico del sistema portuale della Sicilia orientale non può che essere Augusta. Una soluzione siffatta rischia, invece, di creare un pasticcio e di alimentare confusione sulle competenze, ruoli e responsabilità”.

“Prendiamo, quindi, nettamente le distanze da una soluzione che evidentemente è stato il frutto delle pressioni politiche che immaginiamo hanno inteso premiare il comune di Catania  e che ha mortificato le legittime e giuste aspettative non solo di Augusta ma di un intero territorio. Una soluzione che non condividiamo nel merito e che segna un evidente frattura  con gli interlocutori ministeriali e governativi che hanno seguito direttamente la vicenda a partire dallo stesso ministro Del Rio”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: