ULTIM'ORA

Real Siracusa Belvedere. Promozione, trasferta difficile a Caltagirone contro le Aquile. Antohony Carrabino: “Non ci fermeremo sul più bello”


 

real-siracusa-belvedere-carrabino-siracusatimesNews Siracusa: trasferta a Caltagirone per vincere e continuare a risalire la classifica. E’ l’obiettivo del Real Siracusa Belvedere, in campo domenica contro le Aquile Calatine. Partita non semplice per gli aretusei, che hanno già affrontato due volte in questa stagione i biancorossi in occasione del secondo turno di Coppa Italia. Ad avere la meglio sono stati proprio i calatini, che hanno pareggiato la gara di andata a Siracusa, vincendo poi quella interna di ritorno. I siracusani però stavano attraversando un momento difficile, erano in piena crisi di risultati e il morale era basso. Adesso che tutto sembra essere cambiato (tre vittorie e due pareggi nelle ultime cinque gare) non hanno intenzione di fermarsi. “I numeri sono dalla nostra parte – dice l’attaccante Anthony Carrabino – Non subiamo gol da tre giornate ed è importante continuare su questa strada. Ci attende una trasferta difficile contro un avversario agguerrito. Sappiamo che dovremo lottare su tutti i palloni e fare una gara di sacrificio, ma vogliamo ottenere un altro risultato positivo, possibilmente una vittoria”.

Un solo indisponibile (a parte Zagami, infortunato di lungo corso) nelle file della compagine aretusea: mancherà infatti soltanto l’attaccante Garofalo, che dovrà scontare una giornata di squalifica dopo l’ammonizione (era diffidato) riportata contro l’Adrano. In avanti, a far coppia con Carrabino, ci sarà pertanto Catinello. “I gol? Ne ho fatti pochi ma – osserva il giocatore aretuseo – sono tranquillo perchè so che arriveranno. Se finora ho lasciato il segno soltanto in un paio di occasioni, è anche perchè non ho potuto fare la preparazione con la squadra per motivi fisici e sono in ritardo di condizione. Ho comunque sempre dato il mio contributo, aiutando i compagni e cercando di rendermi utile in tutte le occasioni. Segnare per un attaccante è importante ma a me interessa di più che la squadra giochi bene e vinca le partite, a prescindere da chi va in gol. La classifica? Comincia ad essere interessante. siamo vicini alla zona play off e cercheremo di agguantarla presto”.

Giovanili. Nel campionato Allievi Regionali domani pomeriggio il Real Siracusa giocherà al “Barone” contro il Modica Airone. Alle 18, sempre di domani, la formazione Giovanissimi di Roberto Culotti, dopo la buona prestazione in casa della capolista Pantanelli, riceverà il Modica Airone con l’intento di tornare a muovere la classifica

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: