ULTIM'ORA

Ragusa: la casa a luci rosse di via Diaz riapre le porte, immobile sotto sequestro


News Ragusa: accessori “particolari” erano stati trovati all’interno di un’abitazione di via Diaz (leggi qui). Il proprietario dell’immobile aveva dichiarato di essere all’oscuro delle attività illecite svolte al suo interno. In seguito alle indagini dei militari l’uomo aveva ricevuto una diffida e alla casa erano stati apposti i sigilli.

Il proprietario dell’appartamento, però, continuava ad affittare le case a prostitute. Quanto avvenuto rappresenta il primo caso di recidiva dopo la chiusura di diverse case a “luci rosse” in città.

C.A. 47enne di Ragusa, proprietario dell’abitazione, era stato avvisato dalla polizia mesi fa. Gli agenti, contattati dai residenti, sono intervenuti per via di alcune lamentele riferite alla stessa casa. Un continuo alternarsi di uomini entrava ed usciva dell’appartamento. Grazie ad un accurato controllo da parte degli agenti della Sezione specializzata in criminalità straniera e prostituzione veniva confermato quanto segnalato dai residenti. All’interno vi erano due giovani sudamericane con regolare permesso di soggiorno rilasciato dalla Spagna. Le donne hanno dichiarato di non aver mai ricevuto alcuna intimazione dal proprietario dell’immobile e che si prostituivano per libera scelta.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: