ULTIM'ORA

Priolo Gargallo. Pagava minori extracomunitari per rapporti sessuali: 52enne catanese ai domiciliari


Foto Andrea Di Grazia/Lapresse 16-8-2015 cronaca Augusta (SR) Doppio sbarco ad Augusta, 420 migranti arrivati a bordo della nave croata A.Mohorovicic e Monte Cimone della guardia di Finanza Photo Andrea Di Grazia/Lapresse 16-8-2015 Augusta (SR, Italy) news Double landing at Augusta, 420 migrants arrived on the croatian ship A.Mohorovicic and Monte Cimone of the Guardia di Finanza

immagine di repertorio

News Priolo Gargallo: arrestato per abusi sessuali su minori. Nella giornata di ieri, personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Priolo Gargallo, in esecuzione dell’ ordinanza di applicazione di misura cautelare, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari Dott.ssa Distefano, del Tribunale di Catania, ha posto agli arresti domiciliari F. C., di anni 52 di Catania. Lo stesso era stato deferito all’Autorità Giudiziaria nell’agosto 2015 dagli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Priolo Gargallo, perché, in cambio di un corrispettivo in denaro, adescava minori extracomunitari, al fine di compiere atti sessuali. In particolare, si accertava che il soggetto, attualmente agli arresti, tra il mese di luglio ed agosto 2015, nella pausa pranzo, tra le ore 13,30 e 14,30, era solito recarsi con il suo furgone, che utilizzava per consegna merci, essendo impiegato quale corriere, presso un parco adiacente il citato centro di accoglienza per minori, offrendo denaro ai giovani ospiti, affinché lo seguissero nel suo mezzo e una volta allontanatosi, compiva atti sessuali a loro danno

A seguito di indagini, particolarmente delicate, perché coinvolti minori stranieri, ricorrendo anche ad esperti del settore, per cercare di vincere la diffidenza e la paura delle giovani vittime, ancora più provate per la loro condizione di immigrati e per la mancanza di conoscenza della lingua italiana, si riusciva a trovare ulteriori pregnanti elementi. Dopo vari appostamenti, il personale della Polizia di Stato, allertato anche dagli operatori del centro, che segnalavano un individuo che stazionava nella zona adiacente il centro di accoglienza per minori stranieri non accompagnati denominato “Freedom” di Priolo, fermava un individuo, che stava tentando di porre in atto il suo spregevole piano di adescamento.

 

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: