ULTIM'ORA

Priolo Gargallo: analisi s.w.o.t. e marketing teritoriale, strumenti di diversificazione per attrarre imprese e creare lavoro


rsz_20150710_192040News Siracusa: si è svolto a Priolo Gargallo il convegno dal tema “Marketing Territoriale. Quale futuro per la piccola e media impresa”. L’incontro vuole presentare il Progetto Socio-Economico Infrastrutturale Territoriale (P.S.E.I.T).

Con i relatori – il Presidente del Circolo Culturale T. Gargallo Angelo Musumeci ed il Dott. Carmelo Susinni –  è stata realizzata un’analisi socio-economica territoriale nell’ambito di un modello di pianificazione strategica territoriale, il cui obiettivo è quello di realizzare un documento condiviso che presenti il profilo socio-economico del territorio di Priolo Gargallo.

Le fasi del convegno. Il Dott. Susinni ha presentato il progetto raccolto in una sintesi di 40 slides video proiettate, introducendo un saggio filosofico di Confucio: “È sempre meglio accendere una piccola candela che maledire l’oscurità”.

“Con questo progetto stiamo accendendo – afferma il Dott. Susinni –  una candela anziché non fare niente e maledire l’oscurità, ma essendo un progetto di sinergie, abbiamo bisogno tante candele accese, quindi la condivisione di tutte le realtà presenti nel territorio”.

“Tale documento deve essere il frutto del lavoro comune cui parteciperanno tutti i principali portatori di interesse, ed in esso il territorio dovrà interrogarsi sulle proprie condizioni nei principali settori dell’economia, del settore pubblico, della società, del mercato del lavoro e della formazione delle risorse umane, degli aspetti del territorio e dell’ambiente, della cultura, dei servizi sociali, del patrimonio artistico culturale e naturalistico, della viabilità etc. Tutto questo si chiama analisi S.W.O.T., ed è strumento imprescindibile per un territorio che deve progettare il proprio futuro, facendo leva sui propri potenziali di sviluppo. L’acronimo SWOT significa: Strenghts (punti di forza), Weaknesses (punti di debolezza), Opportunities ( opportunità) e Threats (minacce). Il processo di valutazione consiste nell’assegnare ad ogni criticità un punteggio da uno a dieci secondo una scala qualitativa per ciascuno dei quattro aspetti (forza, debolezza, opportunità, minacce)”.

Il territorio di Priolo Gargallo – sostiene Susinni – è ubicato in una posizione strategica, oltre ad essere al centro della Val di Noto, e vicinissimo ad infrastrutture e servizi come porti commerciali di Catania ed Augusta, aeroporti di Catania e Comiso, collegamenti autostradali con il nord Sicilia Catania e Messina, ed il sud Sicilia Siracusa e Ragusa“.

Questi punti di forza ci incoraggiano – prosegue Susinni –  a realizzare urgentemente un Progetto Socio Economico Infrastrutturale Territoriale, cioè un’analisi di marketing territoriale come mezzo per favorire la penetrazione di prodotti e servizi generate da nuove imprese per valorizzare e favorire lo sviluppo del territorio. Con il termine marketing territoriale si intende l’insieme delle politiche e degli strumenti che analizzano la domanda e i bisogni degli attori presenti nel nostro territorio, ed organizzare l’offerta di tutte le peculiarità e specificità di cui è dotato il territorio con lo scopo di attrarre investimenti esterni e garantire uno sviluppo locale diversificato da quello prodotto dal polo petrolchimico ormai in affanno“.

“Quello che stiamo presentando – conclude Susinni –  è un progetto di indirizzo politico, sarà poi una agenzia europea di progettualità a realizzare il progetto incubatore di imprese, all’interno del quale sono previste le fonti di finanziamento per agevolare le imprese a scegliere il nostro territorio anziché altri territori”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: