ULTIM'ORA

Post Noto vs Città di Siracusa. Le dichiarazioni di Andrea Sottil e Antonio Orefice


Orefice Siracusa TimesNews Siracusa: Una gara rocambolesca recuperata solo nel finale per un pari che non ha soddisfatto mister Sottil intervenuto in sala stampa al termine della gara.

“Il terreno di gioco non ha agevolato la nostra manovra- spiega il tecnico- siamo passati meritatamente in vantaggio, potevamo raddoppiare, poi nel secondo tempo 15’  di disattenzioni complessive. Abbiamo subito entrambi i gol su calcio piazzato ed è la cosa che mi ha fatto più arrabbiare. Non posso accettare queste topiche,

e non possiamo concedere questi vantaggi all’avversario. Siamo stati bravi a rientrare in partita, il doppio cambio è stato importante. Prendiamoci questo punto e andiamo avanti. Il Noto? Me lo aspettavo così aggressivo, ma noi dovevamo fare meglio. Dobbiamo solo lavorare, piedi per terra ed equilibrio. So perfettamente cosa significhi puntare ad un obiettivo. Con noi tutti fanno la gara della vita, ma ripeto è solo colpa nostra. Siamo stati poco precisi, e poco cattivi   sotto rete. Il Noto ha fatto la sua onesta gara, ma, lo ribadisco, la mia squadra poteva fare molto di più. Giordano fuori ruolo? Diciamo che è stato innescato poco, quelle volte che si è proposto ha fatto bene. L’assenza   di Catania ci ha costretto a rivoluzionare l’assetto a centrocampo, non abbiamo sfruttato a dovere gli   esterni”.

Anche per Antonio Orefice è stata un’occasione mancata.

“Sapevamo delle difficoltà della partita- afferma il difensore- abbiamo preparato la gara nel migliore dei modi, ma le amnesie difensive ci hanno penalizzato. C’è stata la giusta reazione e alla fine siamo riusciti a recuperare”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: