ULTIM'ORA

Portpopalo, testamento falso: sequestrata area di in un villaggio turistico, un uomo denunciato


rsz_immagineNews Portopalo: un sequestro preventivo di una consistente area estesa per circa 4500 metri quadrati, a Portopalo di Capo Passero, che si incardina e integra la struttura alberghiera denominata “Villaggio Turistico Portopalo di Capo Passero s.r.l.” la cui titolarità è in capo ad una omonima s.r.l. e le cui quote appartengono alla Dovita s.r.l. (70%), Eltan s.r.l.(25%) ed allo stesso indagato (5%), C.I. di 37 anni. In particolare, quest’ultimo ne è divenuto  possessore attraverso un testamento olografo il quale afferma di essere stato attribuito al proprio defunto genitore, che avrebbe disposto in suo favore il terreno.

Il testamento, pubblicato 5 anni più tardi, nel 2010, nello studio del notaio Roberto Cannavò di Lentini, si è rivelato, in base a quanto appurato nell’ambito delle indagini, falso, considerate le risultanze della perizia calligrafica eseguita sul documento.

L’immobile è stato sequestrato e l’uomo deferito in stato di libertà. Il sequestro dell’immobile è stato eseguito in esecuzione al Decreto emesso dal Gip presso il Tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, su richiesta del sostituto Antonio Nicastro, titolare del fascicolo, attese le risultanze investigative emerse dalle indagini delegate dalla Procura della Repubblica alla suindicata Sezione di Polizia Giudiziaria. In assenza del provvedimento il diritto di proprietà sarebbe stato negato al legittimo proprietario.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: