ULTIM'ORA

L’Istituto Internazionale del Papiro declassato dall’Assessorato Regionale. Vinciullo:”90 mila euro di contributi, ma sono contrario alle scelte operate”


museo papiroNews Palermo: l’isitituto nazionale del Papiro non giustamente valutato come era dovuto da parte dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali. Questo ha spinto l’On. Vincenzo Vinciullo a chiedere maggiori chiarimenti da parte della commissione.  “Una peculiaritàEppure  – spiega l’On. Vinciullo non intuita dalla Commissione, che, nell’attribuirgli il punteggio, non ha tenuto conto del fatto che l’Istituto Internazionale del Papiro non rappresenta solo un motivo di orgoglio per la città di Siracusa e la Sicilia intera e, credo, per tutto il panorama culturale e scientifico italiano. Infatti – ha continuato l’On. Vinciullo su 17 richiedenti inseriti nell’elenco, l’Istituto è stato inserito all’ultimo posto e la cosa non l’ho gradita e non sono disposto ad accettarla”.

Non di certo per una questione di soldi. “Facendo seguito all’Avviso pubblico – spiega Vinicullo –  per la manifestazione di interesse alle concessioni di un contributo ai sensi dell’Art. 128 della L.R. 12 maggio 2010, n.11 e s.m.i. – Decreto 29 giugno 2015, pubblicato sulla GURS del 3 luglio 2015, l’Assessorato regionale dei Beni Culturali ha concesso il contributo di 84.800 euro all’Istituto Internazionale del Papiro”.

“L’Istituto Internazionale del Papiro è in assoluto, in Europa, l’Ente che, più di qualsiasi altro, è titolato a svolgere attività scientifiche di altissimo prestigio sull’argomento”. 

“Chiederò un incontro ufficiale all’Assessore – ha concluso l’On. Vinciullo – affinché possa visionare gli atti prodotti dalla Commissione all’uopo nominata perché mi offende, da siracusano, da siciliano e da italiano, l’idea che un Ente culturale così importante non sia stato valutato come meritava e come era dovuto”.

© Riproduzione riservata



Articoli correlati: