ULTIM'ORA

Palermo, Vinciullo: Augusta sarà la Port Authority della Sicilia orientale


vinciullo siracusa times

News Sicilia:l’On.Vinciullo ha reso noto che in Sicilia ci saranno due Port Authority e Augusta sarà capofila di questo bacino.

“Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Disegno di Legge sul Piano Nazionale Strategico dei Porti e della Logistica – ha dichiarato l’On.Vinciullo. L’ipotesi, prima paventata, che in Sicilia vi sarebbe stata una sola Port Authority è stata accantonata e si ritorna alla proposta Lupi, che prevedeva 2 Port Authority in Sicilia: quella della Siciliana occidentale e quello della orientale”.

“Quando il mese scorso si era diffusa la voce che vi sarebbe stata una sola Port Authority in Sicilia, ho subito alzato la voce contro questa ipotesi, rivendicando il diritto per la città di Augusta di avere un’ Autorità Portuale indipendente da Palermo. Martedì, nel corso della Direzione Nazionale del Nuovo Centrodestra, ero ritornato a chiedere che si ritornasse al piano Lupi, quello che prevedeva l’elezione di Augusta a sede della Port Authority della Sicilia orientale, e all’On Lupi, ora capogruppo alla Camera, avevo chiesto di impegnarsi ulteriormente affinché la sua proposta non fosse mortificata dal nuovo Ministro”.

“Venerdì sera la positiva notizia: la Sicilia avrà due Port Authority e Augusta sarà capofila di questo bacino, com’è giusto che sia, avendola la Comunità Europea individuata come porto hub nel Mediterraneo. Nel frattempo – ha continuato – l’ Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità ha sanato un errore che era stato commesso l’anno scorso, quando non era stata autorizzata la Tirrenia a venire ad Augusta. Con il provvedimento firmato giovedì dall’Assessore Pizzo, Tirrenia è stata autorizzata a sbarcare ad Augusta e di conseguenza la linea Ravenna-Brindisi-Catania verrà raddoppiata in Ravenna-Brindisi-Augusta”.

“Un risultato importantissimo per la città di Augusta, che vedrà come fruitori di questo servizio centinaia di operatori agricoli e commerciali delle province di Siracusa e Ragusa, che potranno, da ora in poi, imbarcare i loro prodotti ad Augusta, senza comunque nulla togliere al porto di Catania. Due risultati importanti che, ancora una volta, dimostrano la mia attenzione nei confronti della città di Augusta, a prescindere dai tanti venditori di fumo e dai tanti seminatori di zizzania, che, per mettere in evidenza la propria pochezza, passano il loro tempo a denigrare il lavoro altrui che, come in questo caso -ha concluso- è tangibile e sotto gli occhi di tutti”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: