ULTIM'ORA

Palazzolo. Vinciullo: “Casa Museo Uccello, i Santoni e la circonvallazione tutti nel Patto per il Sud”


vinciullo - Casa Museo Uccello, Santoni e circonvallazione di Palazzolo nel Patto Sud siracusa timesNews Palazzolo: “il completamento della via di fuga e delle strade di accesso al collegamento viario esterno tra la SS124 e la SP Palazzolo Acreide-Noto per 1.600.000 euro è stato inserito nel Patto per il Sud su indicazione della Protezione Civile”. A comunicarlo è l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.

“L’Assessorato dei Beni Culturali invece – ha proseguito Vinciullo  ha inserito i cosiddetti “Santoni” per 1.500.000 euro e i lavori di riqualificazione e restauro della di Palazzolo Acreide per 1.600.000 euro. Ieri sera, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il Sindaco di Palazzolo Acreide Carlo Scibetta, il Vicesindaco Luca Russo ed il Consigliere Comunale Giuseppe Valvo, sono stati illustrati gli itinerari tecnici e amministrativi che hanno portato al raggiungimento di questi importantissimi obiettivi per la città di Palazzolo Acreide. Soddisfatto si è dichiarato il Sindaco di Palazzolo perché da anni auspicava il raggiungimento di questo obiettivo. Stessa soddisfazione è stata espressa dal Vicesindaco che anche lui ha ricordato le varie tappe per il raggiungimento di questo importante risultato”.

“Concludendo la conferenza stampa – ha continuato il Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS – ho ricordato come con gli oltre 2 miliardi stanziati nel Patto per il Sud si riuscirà a realizzare non solo importanti infrastrutture a salvaguardia e tutela del territorio, ma si avrà anche la possibilità di dare lavoro e occupazione, perché l’obiettivo di questi interventi non è solo di natura infrastrutturale, ma soprattutto di natura sociale ed occupazionale, per dare risposte a migliaia di lavoratori che da anni sono senza occupazione certa”.

“È stato altresì raggiunto l’obiettivo – ha concluso l’On. Vinciullo – di evitare, come avvenuto nel passato, che la provincia di Siracusa fosse una sorta di cenerentola nell’assegnazione delle risorse in quanto, per la prima volta, alla provincia di Siracusa è stato assegnato ciò che le era dovuto”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: