ULTIM'ORA

Palazzolo, venerdì la cena-evento “Le carni iblee in chiave rivisitata e gluten free”


News Palazzolo: riscoprire i sapori a volte delicati a volte più decisi di ben cinque tipologie di carni, rosse e bianche: dalla quaglia, al coniglio e al cinghiale, dal capretto al suino nero siciliano sino al più tradizionale vitello. Questo l’intento dell’evento gourmet in programma venerdì 5 maggio a Palazzolo Acreide al ristorante Il Cinghiale, uno dei posti più rinomati della Sicilia dove poter degustare la prelibata carne di cinghiale proveniente direttamente dal proprio allevamento.

Una grande scommessa vinta dai due giovani titolari, lo chef Marco Giuliano ed il socio Luigi De Pascalis che sei anni fa hanno aperto questo ristorante e che con i propri menù riescono a regalare di volta in volta ai propri clienti un’esperienza unica. Per la cena del 5 Maggio, lo chef ha però pensato di realizzare un menù particolare con un preciso motivo.

“Ho scelto – spiega lo chef – queste cinque tipologie di carni semplicemente perché molti non le usano più in cucina e ho pensato che sarebbe stato interessante riscoprirle e proporle ai clienti in quanto sono molto buone. Venivano usate di più in passato in particolari preparazioni, ricette che io ho voluto rivisitare: in genere si conosce il coniglio alla stimpirata, io invece ho preferito utilizzare questa ricetta ma sostituendo il coniglio con il vitello. Inoltre, visto che mi piace differenziarmi e sono personalmente intollerante al glutine, ho voluto far sì che si potesse preparare una cena di tutto prestigio impiegando delle farine gluten free”.

Ecco i piatti della serata. Ad aprire la cena ci saranno i piatti realizzati con la quaglia: Coscetta croccante con ketchup siciliano, Petto confit con maionese di piselli, Uovo pochè su spugna di spinaci. A seguire il coniglio e il cinghiale: sarà proposto un Coniglio mortadellato su spuma di patate e limone femminello di Siracusa e caviale di pomodoro.

La cena proseguirà con un Fagottino di riso e mais con ragù di capretto e crema al ragusano e a seguire un Maccheroncino di grano saraceno con salsiccia di suino nero Presidio Slow Food e favetta fresca e pomodorino secco. Ma non è finita qui: ecco il vitello in una singolare veste: il Non bollito di pancia di vitello e “Stimpirata”. Infine si chiuderà con il dolce: la panna cotta allo zafferano, ganache al cioccolato di Modica al peperoncino e mandorla di Avola pralinata.

In abbinamento ci saranno i vini dell’azienda agrigentina Bagliesi: Cataratto, Syrah, Cammut (Nero d’Avola), Maior Rosso (blend di Nero d’Avola, Merlot e Cabernet Sauvignon), Cabernet. Dai bianchi ai rossi più robusti ed evoluti, in abbinamento alle varie pietanze, sarà un crescente di sensazioni per una serata indimenticabile. A raccontare i vini sarà il sommelier Alessandro Carrubba, delegato AIS di Siracusa.

Palazzolo, venerdì la cena-evento “Le carni iblee in chiave rivisitata e gluten free”

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: