ULTIM'ORA

Palazzolo. Le reliquie di Santa Lucia per la festa di San Paolo


San Paolo Siracusa Times

Un momento della concelebrazione eucaristica, presieduta dal vicario generale dell’Arcidiocesi di Siracusa, monsignor Sebastiano Amenta.

News Siracusa: San Paolo e Santa Lucia, due modelli di autentica fede, questo il “leitmotive” della giornata, vissuta ieri, dalla comunità di Palazzolo Acreide in festa per il proprio santo patrono, l’apostolo delle genti, che ha visto la presenza illustre delle insigne reliquia di Santa Lucia, accompagnate dal presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, Giuseppe Piccione, dal maestro di cappella Benedetto Ghiurmino e da alcuni portatori.

Un momento importante, sottolineato dall’importanza di questi due Santi che sono colonne della Chiesa Siracusana, legati in modo particolare – ha sottolineato il vicario generale dell’Arcidiocesi, monsignor Sebastiano Amenta che ha presieduto la concelebrazione eucaristica – Un legame che è testimonianza certa, poiché già nel Codice Papadopulo, ove si narra il martirio di S. Lucia, è Ella stessa, durante l’interrogatorio davanti a Pascasio, a citare ciò che ha detto l’Apostolo Paolo in merito al corpo, che “è tempio dello Spirito Santo”. Un “segno” che si fa presenza amica, motivo di gioia nella fede in Cristo Risorto. Un “segno” che implica anche una responsabilità, specialmente in questo anno straordinario della Misericordia, ove siamo chiamati a vivere il Vangelo in modo autentico e profondo”.

Le insigne reliquie della patrona siracusana sono state accolte presso la chiesa di Sant’Antonio abate e dopo la recita del Santo Rosario, sono state portate in processione verso la Basilica di San Paolo per la concelebrazione eucaristica che ha concluso la giornata.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: