ULTIM'ORA

Palazzolo, calcio: Gialloverdi sconfitti 1-0. Cutrufo: “Direzione vergognosa”


palazzolo-troina-siracusa-times-minNews Palazzolo: un’occasione sprecata per i gialloverdi. Ieri pomeriggio, al “Franco Porto” di Troina, brutto ko per la compagine iblea che ha anche da recriminare sulla direzione di gara. Dovendo già fare a meno di numerosi giocatori, dopo le squalifiche legate alla gara contro l’Atletico Catania, anche ieri gli uomini di Pippo Strano sono stati penalizzati oltremisura dalle decisioni della terna arbitrale. Dopo aver sistematicamente punito, ad ogni intervento, quasi tutti gli undici giocatori in campo e quelli in panchina per proteste, i gialloverdi si sono infatti ritrovati con soli nove uomini in campo.

A pesare, però, non è solo la sconfitta ma l’intero bilancio disciplinare rivelatosi devastante per il Palazzolo. La formazione iblea, nonostante la doppia inferiorità numerica ed una condizione psicologica non delle migliori, è sempre stata in partita, subendo il gol del definitivo 1-0 a pochi minuti dal 90′ e sfiorando il pari sino all’ultimo secondo del recupero.

La possibilità di riagganciare i playoff, a soli 90 minuti dalla fine della regular season, sembra improvvisamente sfumata. A questo si unisce l’amarezza per le tante occasioni non concretizzate durante il match dal Palazzolo che, in almeno tre circostanze, non è andato in vantaggio per un soffio. Anche un solo punto sarebbe bastato per affrontare l’ultima gara casalinga contro il Rocca con la consapevolezza di avere ancora delle buone chances. A nulla è valso il caloroso sostegno degli oltre 100 tifosi giunti da Palazzolo, gli uomini di Pippo Strano non sono infatti riusciti a trovare la rete del pareggio, pagando a caro prezzo gli errori sotto porta e le espulsioni di Linares e Carpinteri.

La compagine iblea era apparsa in più occasioni, soprattutto nel secondo tempo, in grado di poter avere la meglio sugli avversari che, con le giocate di Fichera e del centrocampo gialloverde, andavano spesso in difficoltà. Le decisioni del signor Girgenti ed i suoi provvedimenti hanno però innervosito non poco la squadra, che ha subito gol all’82’ nell’unica vera distrazione della gara. Sino a quel momento, il Troina ci aveva provato soprattutto dalla distanza ma Aglianò ed il reparto difensivo ibleo avevano sempre fatto buona guardia mentre le occasioni più nitide erano state per la squadra di mister Strano, anche lui relegato in tribuna per squalifica.

Tanta la rabbia maturata per la condotta della terna arbitrale e, soprattutto, per il risultato penalizzante che, comunque, non può cancellare l’ottima stagione disputata dal Palazzolo. Sconcertati, a fine gara, sia i giocatori sia i dirigenti palazzolesi, su tutti il “patron” Graziano Cutrufo che ha lanciato delle pesanti accuse alla Lega.

“Questo calcio è malato – ha dichiarato Cutrufo – fino a due settimane fa siamo stati la squadra più corretta del nostro girone ed improvvisamente ci troviamo sulla nostra strada due arbitri che, in altrettante partite, ci hanno decimato facendolo, cosa ancor più grave, in maniera mirata. Non si capisce, poi, il motivo per cui, per il secondo anno consecutivo, le gare per noi decisive vengono affidate a delle terne arbitrali inadatte ed estremamente penalizzanti. Avrei una lunga lista da fare ma ormai recriminare serve a poco. Mi comporterò di conseguenza – ha concluso il presidente gialloverde – visto che, nei piani alti della Lega, evidentemente c’è qualcuno che conta più di chi, come noi, cerca soltanto di fare calcio in maniera onesta”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: