ULTIM'ORA

Pachino. Prima offende la moglie poi le lancia contro una sedia: ai domiciliari un 35enne


News Pachino: ieri pomeriggio i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto in flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia L.S., cittadino tunisino classe 1982, da anni stabilmente residente in Italia.

I militari sono stati allertati dalla moglie dell’uomo la quale, in evidente stato di agitazione, ha richiesto l’intervento immediato di una pattuglia riferendo che il marito l’aveva aggredita per l’ennesima volta. Giunti sul posto i Carabinieri hanno bloccato l’uomo che, ancora in escandescenza, nonostante la presenza dei militari, continuava ad inveire contro la moglie.

Condotti tutti in caserma, i Carabinieri hanno proceduto a ricostruire quanto accaduto poco prima. Alla base dell’aggressione vi è stata l’ennesima lite per futili motivi riconducibili ad incomprensioni familiari: l’uomo, infatti, senza alcun apparente motivo, ha iniziato ad inveire contro la moglie, proferendo frasi ingiuriose nei suoi confronti. Al tentativo della donna di tranquillizzare il marito la situazione è degenerata e si è passati dalle ingiurie alle minacce: all’improvviso l’uomo ha impugnato una sedia scagliandola in direzione della moglie, che è riuscita fortunatamente a schivarla chiudendosi in camera da letto e richiedendo l’intervento dei Carabinieri.

Una situazione familiare difficile, che andava avanti da diversi anni, alla cui base vi sono problemi familiari ed incomprensioni per futili motivi che spesso hanno dato adito a condotte analoghe sfociate anche in aggressioni fisiche.

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: