ULTIM'ORA

Pachino, Consiglio comunale: ritirato il punto sull’approvazione del bilancio. CambiaMenti: “l’Amministrazione si dimetta”


Bilancio Consiglio Comunale PachinoNews Pachino: è stata una seduta lampo quella di ieri sera in Consiglio Comunale. Aperta la seduta, con la presenza compatta dei consiglieri di opposizione, l’amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Bruno ha chiesto la parola con l’assessore Cannarella che, dando lettura ad uno scarno documento, ha ritirato il punto relativo all’approvazione del bilancio di previsione 2017.

“Dalla sintetica motivazione data – scrivono in una nota il direttivo ed i Consiglieri del movimento socio-politico CambiaMenti – sembra che pure l’Assessore al Ramo e il funzionario preposto fossero stati assaliti dal dubbio amletico di non legittimità dell’atto adottato e portato in consiglio”.

“Il più classico degli autogoal mai segnati – proseguono gli esponenti di CambiaMenti l’autocertificazione della incapacità amministrativa a predisporre atti legittimi, validi ed efficaci, questa volta è servita all’amministrazione Bruno per evitare la clamorosa bocciatura del bilancio di previsione, che, con le norme oggi vigenti, avrebbe aperto le porte alla dichiarazione di decadenza del Sindaco, della Giunta e del Consiglio”.

“Ancora più ridicola – continuano nella nota – appare allora la presa di posizione dei Consiglieri PD con il Comunicato pubblicato il giorno di Pasquetta e nel quale così si esprimevano: “È la prima volta che si definisce il bilancio rispettando la tempistica assegnata dalla legge. Ma soprattutto, dopo anni di sacrifici e tagli, si è riusciti a dare un respiro dando soddisfazione alle legittime aspettative di cittadini, imprese e lavoratori”. Il gruppo consiliare del Partito Democratico che, il giorno prima, “considera fondamentale approvare il Bilancio di Previsione e consentire quindi al Comune l’esercizio delle sue funzioni, indispensabili per i servizi alla collettività ed il funzionamento della stessa macchina amministrativa” ha ascoltato senza battere ciglio le parole dell’assessore che comunicava la decisione della giunta di ritirare il punto”.

“Per una volta – si legge nella nota – che i consiglieri del PD, non potendo e sapendo parlare, si erano decisi a scrivere per gettare ponti verso l’opposizione nel dichiarato fine del perseguimento del “Bene Comune”. Seppur con il palese obiettivo di ottenere l’approvazione del bilancio e garantire al sindaco e ai suoi fedelissimi di conservare le agognate, ma affatto guadagnate, laute  indennità di carica. I PD-ini sono stati letteralmente sommersi dalle dichiarazioni del loro assessore al Bilancio che li ha lasciati definitivamente e desolatamente senza parola”.

“Il ritiro del punto relativo all’approvazione del bilancio di previsione 2017 – conclude il direttivo ed i Consiglieri di CambiaMenti segna, a nostro avviso, la fine dell’amministrazione Bruno e, quindi, della legislatura in atto. Non ci rimane allora che fare nostre le parole espresse dal consigliere di maggioranza e capogruppo di Io Cambio Pachino, Ing. Campo, verso il Presidente Borgh nel precedente Consiglio Comunale e invitare il Sindaco Bruno e i consiglieri del PD a prendere atto che – da tempo – non hanno una maggioranza in consiglio, non hanno una idea politica per Pachino e per i Pachinesi e a valutare, con serenità e avendo prima studiato adeguatamente, di presentare loro stessi e contestualmente, le dimissioni in modo da liberare la città da questa ripetuta, mortificante, “Opera dei Pupi”, che con la loro amministrazione inscenano quotidianamente ai danni dei Pachinesi”.

Pachino, Consiglio comunale: ritirato il punto sull’approvazione del bilancio. CambiaMenti: “l’Amministrazione si dimetta”

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: