ULTIM'ORA

Pachino, aveva commesso un furto di rame nel 2011: la Polizia esegue un ordine di carcerazione


News Siracusa: Matarazzo Concetto, 46enne già noto alle Forze dell’Ordine, è stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dagli Agenti del Commissariato a seguito di celere attività investigativa, per il reato di furto aggravato. L’uomo, nello specifico, è ritenuto responsabile di un furto di rame commesso nell’anno 2011.

In particolare, la Polizia di Pachino, a seguito di mirati servizi per i vari furti di rame consumati in danno sia della società Enel che Telecom Italia, nel mese di settembre del 2011 individuava i responsabili di alcuni furti di rame in danno delle predette società. Gli Agenti sorprendevano il Matarazzo in compagnia di altre persone mentre tentava di smerciare circa duecento chilogrammi di cavo telefonico già parzialmente bruciato e privo di guaina, in un centro di raccolta plastica e materiale ferroso di questo comprensorio.

Terminata l’attività di riscontro sulla provenienza furtiva del rame, il soggetto veniva tratto in arresto per i reati di furto aggravato in concorso, e dopo le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Siracusa.

In data di ieri, l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Siracusa, emetteva a seguito dell’ordinanza di ammissibilità dell’istanza avanzata dall’uomo, tendente ad ottenere i benefici della misura alternativa alla detenzione, emetteva il decreto di revoca del decreto di sospensione e ordine di carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo, disponendo di procedere all’arresto del Matarazzo, dovendo espiare la pena residua di giorni 13 di reclusione, con una multa pari a 154,00 euro.

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato presso la casa circondariale di Cavadonna.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: