ULTIM'ORA

Ortigia rosa al debutto stagionale. Domenica, alle 13:30, al Foro Italico contro la SIS Roma


Ortigia rosa Siracusa Times

Ortigia rosa

News Siracusa: l’Ortigia rosa si prepara al debutto stagionale nel campionato di A2 Girone Sud. Domenica, alle 13:30 al Foro Italico, le ragazze di Valentina Ayale incontreranno la SIS Roma, squadra retrocessa dalla serie A1 e che ambisce a tornare subito in massima serie.

Impegno difficile, quello contro le capitoline, che le aretusee stanno preparando con non poche difficoltà. In settimana, infatti, la squadra si è allenata a ranghi ridotti a causa delle numerose assenze per problemi di salute ma, domenica mattina, partirà comunque al completo per il primo match della stagione.

“Dopo la bella promozione dello scorso anno siamo ansiose di iniziare questa nuova avventura in serie A2 – ha commentato il capitano Anna Cassone  Il nostro obiettivo è ovviamente la salvezza, che cercheremo di conquistare il prima possibile anche per consentire alle più giovani di giocare senza eccessivi carichi di responsabilità. Il calendario prevede per noi un esordio proibitivo, perché la squadra capitolina, retrocessa lo scorso anno dalla massima serie, è una delle compagini maggiormente accreditate per il salto di categoria.

Sfrutteremo il debutto contro un’avversaria così ostica per rompere il ghiaccio – ha continuato – cercando di calarci immediatamente nella realtà di una serie piuttosto competitiva e con la consapevolezza di non avere nulla da perdere, in attesa di affrontare squadre più alla nostra portata. Rispetto allo scorso anno la nostra squadra presenta qualche novità. Oltre alle confermate Grazia Sparacio, Arianna Comitini, Agnese Rella, Giorgia Gallo e Roberta Crisafulli, possiamo contare sul ritorno in biancoverde dell’estremo difensore palermitano Federica Ignaccolo e delle attaccanti catanesi Alessandra Battaglia, Flaminia Avola e Giordana Iuppa.

A queste, infine, si aggiungono le palermitane Alessia Mascari e Giorgia Amato e la giovane mancina catanese Carla Bucisca, tutte alla loro prima esperienza con la calottina dell’Ortigia.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: