ULTIM'ORA

#OperazioneSiracusa, volontari di “Sea Shepherd” in azione al Plemmirio contro la pesca illegale di ricci


News: #OperazioneSiracusa, prosegue l’azione dei volontari “Sea Sheperd Italia” contro la pesca illegale di ricci all’interno dell’area protetta del Plemmirio. L’ultimo avvistamento ieri nella zona B, dove gli ambientalisti hanno rilevato dei sub raccogliere gli organismi marini, nonostante il divieto. Il coordinamento con le autorità ha fatto scattare l’intervento della Polizia Provinciale con il conseguente fermo e rilascio in mare dei ricci.

“L’obiettivo della Campagna #OperazioneSiracusa– spiegano i volontari di Sea Sheperd – è proteggere questo meraviglioso ecosistema dalle attività di bracconaggio largamente diffuse. Due delle specie più minacciate dai bracconieri sono il riccio di mare e la cernia bruna. Quest’ultima è classificata come specie ad alto rischio di estinzione ed è presente nella Lista Rossa delle Specie a Rischio della IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura). Il bracconaggio e altre attività di pesca illegale hanno portato la Cernia Bruna e innumerevoli altre specie sull’orlo dell’estinzione in quest’area. Le attività illegali hanno luogo soprattutto durante la notte o all’alba e questo rende più difficile la loro individuazione. Tali operazioni di bracconaggio vengono condotte con gommoni che trasportano sommozzatori armati di fucili subacquei, come anche da pescherecci che utilizzano reti”.
I volontari continueranno a pattugliare l’area per documentare e denunciare alle autorità le attività illegali.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: