ULTIM'ORA

Migranti, Oggi è la Giornata della Memoria delle vittime: a Lampedusa arrivati oltre 200 studenti da tutta l’Europa


naufragio  canale sicilia - siracusatimesNews Sicilia: il 3 ottobre è il giorno del ricordo. 366 persone persero la vita a poche miglia dall’isola di Lampedusa, a bordo di una carretta del mare per trovare rifugio, speranza. Un sogno mai realizzato, un viaggio della morte che oggi un’intero Paese ricorda, e non vuole mai più dimenticare. E’ stata definita la strage delle stragi, un numero simile non era mai stato registrato. Nei difficili momenti in cui i profughi cercarono di mettersi in salvo quell’imbarcazione si capovolse e poi colò a picco. Furono portate in salvo da quel barcone 155 persone, di cui 41 minori ma altre 386 persone sono morte annegate; 366 furono recuperate, 20 ancora risultano disperse.

A Lampedusa, l’isola dell’accoglienza, oggi sono arrivati più di 200 studenti da tutta Italia e dall’Europa, accompagnati dai loro insegnanti, per confrontarsi concretamente sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione. È il progetto “L’Europa inizia a Lampedusa”, promosso dal ministero dell’Istruzione, in collaborazione con il Comitato 3 Ottobre, un’organizzazione senza scopo di Lucro  nata con lo scopo di far riconoscere la data del 3 ottobre quale “Giornata della Memoria e dell’Accoglienza” sia a livello nazionale che Europeo.

A Lampedusa anche il presidente della Regione Rosario Crocetta: “Ai migranti morti il 3 ottobre di tre anni fa abbiamo offerto funerali, trattandoli come nostri cittadini, anche loro sono considerati morti nostri, come Falcone e Borsellino, perché per i siciliani non esiste la parola straniero”.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: