ULTIM'ORA
Pubblicità elettorale - Committente Giancarlo Lo manto

Noto, Volalibro: stamattina conferenza di presentazione. Tra gli ospiti della nuova edizione lo speaker Fabio Canino


News Noto: Fabio Canino, attore, scrittore, conduttore radiofonico e personaggio televisivo. La designer e stylist Cori Amenta. E , ancora, giornalisti e scrittori del calibro di Giuliana Sgrena,Paolo Di Stefano, Pino Aprile e Loredana Lipperini. Sono soltanto alcuni degli ospiti della IX edizione di Volalibro, il Festival della cultura per i ragazzi in programma a Noto dal 6 al 12 marzo. I dettagli della manifestazione sono stati presentati questa mattina, nella Sala degli Specchi di Palazzo Ducezio, dal sindaco di Noto, Corrado Bonfanti; dall’assessore comunale alla Cultura, Sabina Pangallo; dal presidente dell’associazione turistica Pro Noto, Piero Giarratana e dall’ideatrice e coordinatrice della manifestazione, Corrada Vinci.

“Con grande entusiasmo rinnoviamo l’appuntamento con Volalibro – ha detto il sindaco Corrado Bonfanti in quanto credo che, tramite interventi legati al mondo della scuola, come il Festival della cultura per i ragazzi, si possa dare un contributo per essere protagonisti del presente. Perché solo essendo protagonisti del presente si può riuscire a trasmettere qualcosa per il futuro. Insomma, se non vogliamo rimanere immobili nel subire una società che sta perdendo tutti i valori, dobbiamo muoverci in questa direzione. Non a caso, Volalibro dà la possibilità di creare a Noto un momento di dialogo, di confronto e di formazione che può giovare al mondo della scuola e alla comunità tutta”.

Non solo. Il sindaco Bonfanti lancia un’altra sfida. “Quella di realizzare a Noto – ha aggiunto – nel più breve tempo possibile, una due giorni nazionale di confronto con tutti gli insegnanti che intendono partecipare, il ministero dell’Istruzione, sociologi e formatori di fama internazionale, in modo da dare un contributo per una scuola che sia all’altezza del grande compito che affronta oggi nella formazione dei nostri ragazzi. Perché per formare bene bisogna esser formati bene”.

Gli ha fatto eco l’assessore alla Cultura, Sabina Pangallo: “quello di Volalibro è un investimento sicuro. Perché investire sulla cultura e sulle nuove generazioni ci darà un futuro certo. E allora come ogni anno, anche in questa IX edizione, tantissimi palazzi e cortili saranno invasi da migliaia di giovani che parteciperanno a tantissimi eventi, affrontando argomenti di scottante attualità come, solo per fare un esempio, quello delle pari opportunità che non potrà mancare l’8 marzo, in occasione della Giornata mondiale della donna”.

Ma tanti e diversi saranno gli argomenti trattati nel corso dei numerosi eventi della manifestazione. A snocciolare i “numeri” di Volalibro è stato il presidente dell’associazione turistica Pro Noto, Piero Giarratana: “quest’anno sono previsti: 20 presentazioni di libri con la presenza degli autori; 12 visite guidate ai due centri Inaf e Fidia, 80 laboratori, 4 seminari, 7 spettacoli teatrali, 4 racconti animati, 11 presentazioni di progetti, 2 dimostrazioni all’aperto, 2 laboratori teatrali, 7 test di logica, 11 incontri-dibattiti, 1 seminario con gli insegnanti e tanti altri incontri, per un totale di circa 200 eventi”.

E saranno proprio i giovani i veri protagonisti di tutti gli appuntamenti. Lo ha ribadito l’ideatrice e coordinatrice della manifestazione, Corrada Vinci: “si conferma, anche quest’anno, la valenza della sezione Dai ragazzi ai ragazzi. Basti pensare all’illustrazione del logo di Volalibro, realizzato da Emanuele Vasile del liceo artistico Raeli di Noto. I ragazzi del Quintiliano di Siracusa, inoltre, presenteranno un libro, esito delle attività di un progetto che li ha coinvolti durante l’anno. Mentre gli studenti del Raeli proporranno le storie di tre donne netine: la fisica Mariannina Ciccone, l’antropologa Teresa Schemmari e l’operaia Gaetana Midolo. Riconfermando la collaborazione con Poste Italiane sarà fatto un annullo filatelico su queste tre figure. Tra gli altri, gli alunni dell’Aurispa che, guidati dal prof. Saetta, hanno scritto versi che il docente ha musicato, creando una canzone dedicata a Volalibro”.

Non solo scuole. Tante e diverse le realtà protagoniste di Volalibro. Interessante, per esempio la mostra organizzata dall’Archivio di Stato di Noto sulle “Storie di donne nei documenti d’archivio”. Come ogni anno si registra il prezioso coinvolgimento di Carabinieri, Polizia, Guardia di finanza, Vigili del fuoco e Aeronautica militare. Diversi i laboratori, come  quello di street art con Salvo Muscarà. Tra i nuovi “ingressi”,Cittadinanzattiva, Ingv e Istituto Confucio dell’Università Kore di Enna, mentre si conferma la collaborazione con il Cumo, che ha istituito una medaglia e un premio di 500 euro intitolato a Mariannina Ciccone e una medaglia e un premio, sempre di 500 euro, intitolato a Mariannina Coffa. Tra le altre realtà che aderiscono a Volalibro: Anpe, Centro Doride e Associazione Astrofili Netini.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: