ULTIM'ORA

Noto, VolaLibro: cala il sipario sulla decima edizione. Premiati i vincitori al teatro Tina Di Lorenzo


News Noto: un viaggio nel mondo dell’illusione con il mago Marven, la premiazione dei ragazzi e l’esibizione dei cori degli istituti comprensivi di Noto. Si è conclusa ieri sera, con la cerimonia finale al teatro “Tina Di Lorenzo” di Noto, la IX edizione di Volalibro, il Festival della cultura per i ragazzi che, da lunedì scorso, ha vestito d’arte e di cultura dedicate ai giovani, la capitale del barocco.

Sul palco l’entusiasmo e la passione dell’ideatrice e coordinatrice di Volalibro, Corrada Vinci e del presidente della Pro Noto, Piero Giarratana, che hanno annunciato di essere già al lavoro per la X edizione della manifestazione. Entusiasta anche il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti perché “solo tramite la conoscenza, la cultura, la formazione e l’informazione – ha detto – si cresce più liberi e indipendenti”. Presente alla cerimonia conclusiva di Volalibro anche l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Bruno Marziano che, nell’evidenziare come manifestazioni simili dimostrino “l’effervescenza e la dinamicità della nostra scuola” ha annunciato: “l’anno prossimo, in occasione di Volalibro, organizzeremo a Noto gli Stati generali della scuola e della formazione in Sicilia”.

Tantissimi i ragazzini premiati, con attestati e buoni acquisto da utilizzare in libreria. Tra i giovani che hanno partecipato alla realizzazione del logo utilizzato nella IX edizione di Volalibro, si è aggiudicato la vittoria Emanuele Vasile del liceo artistico “Raeli” di Noto; secondi classificati ex aequo: Viviana Boccaccio e Vincenza Gazzè, del liceo artistico “Raeli” di Noto.

Istituito per la prima volta a Volalibro un Premio speciale. L’Isvna ha infatti deciso di assegnare un riconoscimento consistente in libri all’istituto che ha partecipato ai concorsi “Piccoli autori” e “Piccoli illustratori” con il maggior numero di opere presentate. “Record” che è andato all’istituto comprensivo “Corbino” di Augusta. Per il concorso “Piccoli illustratori” sul tema “Io e la mia città” sono saliti sul gradino più alto del podio: Alexandra Marina Andronic, Sofia Cardia, Sebastiano Lanteri e Marco Lombardo del “Corbino” di Augusta, con una menzione speciale per l’insegnante che ha curato il progetto. Al secondo posto, ex aequo, Benedetta Aletta del “Marconi” di Lentini e  Nohaila Dirai del “Capuana” di Avola; terze classificate, ex aequo, Aida Pannuzzo dell’Aurispa di Noto ed Elena Cunsolo del “Marconi” di Lentini.

Nella sezione “Piccoli autori” segnalate le opere di Maria Francesca Emmolo del “D’Amico” di Rosolini, Salvatore Paternò del “Verga” di Pachino; Giuseppe Sciascia, Giuseppe Campisi, Maria Cristea e Ilary Scala del “Pellico” di Pachino e  Frida Brundo del “Maiore” di Noto.

Ad aggiudicarsi la vittoria del concorso “Piccoli autori”, Angelica Giudice del “Melodia” di Noto; secondo classificato Vincenzo De Luca dell’Aurispa di Noto e terze, ex aequo, Martina Celano del “Costa” di Augusta e Alessia Pasqua del “Costa” di Augusta.

Nel corso della cerimonia finale di Volalibro, tra i tanti laboratori, è stato ricordato quello di tecniche murali: la street art a cura dell’associazione Regola d’arte, per la riqualificazione del territorio. I ragazzi che, nel corso della manifestazione, hanno partecipato al laboratorio, sotto la regia di Salvo Muscarà, hanno avuto modo di vivere l’esperienza della street art, collaborando alla creazione del dipinto sulla facciata di un edificio di piazza Platone.

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: