ULTIM'ORA

Noto. Una pala d’altare di San Corrado a Roma


Antonio Staglianò Siracusa Times

La delegazione netina alla chiesa di Santa maria odigitria a Roma con il Vescovo Staglianò e il sindaco Bonfanti

News Noto: è stata consegnata sabato mattina, alla Chiesa di Santa Maria Odigitria a Roma la pala d’altare raffigurante il santo patrono di Noto, Corrado. E’ stata una mattinata intrisa di commozione, fede e profonda partecipazione nel nome del santo protettore netino. Alla cerimonia di consegna dell’opera del pittore Francesco Coppa ha partecipato una delegazione capeggiata dal Vescovo, Antonio Staglianò e dal sindaco Corrado Bonfanti.

E’ stato un momento tra i più significativi se non il più significativo dell’anno Corradiano – sottolineato il sindaco Bonfanti – Un collegamento già forte ma oggi ancora di più tra la comunità netina di Roma e la chiesa di Santa Maria Odigitria, la chiesa dei siciliani e Noto. La cappella dedicata al nostro amato Santo Patrono si arricchisce di una pala d’altare straordinaria, opera del maestro Coppa, e della scoperta di due affreschi che riproducono alcune tappe significative della vita di Corrado Confalonieri. Una grande emozione per un grande evento storico nel nome del Santo, unico collante della nostra meravigliosa comunità sparsa nel mondo”.

Il parroco della chiesa di Santa Maria Odigitria monsignor Giuseppe Blanda, così come tutta la confraternita dei siciliani, ha espresso grande commozione e dimostrato profonda accoglienza alla delegazione netina soprattutto durante il messaggio del vescovo Staglianò e del grido dei Fedeli e Portatori dei Cilii che suscita sempre una certa emozione: “E cu tuttu lu core, ciamamulu…evviva San Currau!”.

L’evento ha segnato un passaggio importante legato al culto di San Corrado, non più circoscritto al territorio di Noto e dell’intera isola ma che, grazie a questa donazione, si è affermato a Roma. Per la Capitale questo evento assume un significato particolare per la numerosa comunità di netini che vive da anni nella città eterna e che d’ora in avanti potrà avere un punto di riferimento spirituale e potrà così ampliare la propria fede e il proprio culto nel nome di San Corrado.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: