ULTIM'ORA

Noto: sarà inaugurata il 5 marzo la mostra “Creatività delle memorie. Arte figurativa tra passato e presente”


Noto mostra espositiva Siracusa TimesNews Noto: appuntamento espositivo nel mese di marzo a Noto, negli splendidi bassi del Convitto Ragusa, con due importanti pittori contemporanei Ennio Calabria e Davide Napolitano, protagonisti della mostra “Creatività delle memorie. Arte figurativa tra passato e presente”. L’evento, organizzato dall’Associazione Turistica Pro Noto e il Comitato Memoria e Territorio di Pachino, nasce da un’idea di Stefano Valeri, docente di Storia della Critica dell’Arte presso l’Università Sapienza di Roma, curatore scientifico dell’Archivio di Lionello Venturi, membro della Fondazione Burri, autore di innumerevoli saggi di critica della storia dell’arte dell’Ottocento e del Novecento. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Noto e dei patrocini non onerosi dell’Università La Sapienza di Roma e di Legambiente.

Calabria,  esponente del figurativismo europeo, mostra il modo in cui le sue percezioni personali creano un luogo senza tempo attraverso la rappresentazione della figura umana. Napolitano, la cui pittura è sottesa ad una forma di impressionismo lirico, propone una serie di paesaggi dove è palese la nostalgia per l’immobilità del tempo.

La mostra sarà inaugurata sabato 5 marzo, alle ore 18, al Convitto Ragusa di Corso Vittorio Emanuele con gli interventi di Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, di Piero Giarratana, presidente Pro Noto, di Maria Virginia Di Martino, curatrice della mostra, e di Paolo Tuttoilmondo, responsabile regionale dei Beni Culturali e del Paesaggio di Legambiente.

L’intervento critico sarà di Stefano Valeri, curatore della mostra, critico e storico dell’arte. A portare i saluti dell’artista Ennio Calabria, che non potrà essere presente per motivi di salute, sarà Rita Pedonesi, Responsabile dell’Archivio Calabria e autrice di alcuni saggi sull’artista. Sarà presente l’artista Davide Napolitano. Introdurrà la serata e coordinerà gli interventi la giornalista Santina Giannone.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: