ULTIM'ORA

Noto. Ricaricano di 80 euro la postepay in tabaccheria ma non pagano per il blocco del bancomat dileguandosi: identificati e denunciati in due


News Noto: gli Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Noto, a seguito di attività investigativa hanno denunciato per il reato di truffa in concorso M.S. (classe 1981) di Noto e già conosciuto alle forze dell’ordine, e M.C. (classe 1974), residente a Noto.

In data 5 ottobre u.s., i due individui si presentavano in una tabaccheria chiedendo di effettuare una ricarica di euro 80 in una carta  postepay. Il gestore provvedeva ad effettuare l’operazione richiesta e per il pagamento uno dei due soggetti esibiva una carta bancomat. Dopo tre tentativi di inserimento del codice PIN il terminale bloccava il bancomat, rendendo impossibile il pagamento. Uno dei due denunciati rassicurava il gestore che si sarebbe recato immediatamente presso uno sportello bancomat ove prelevare dei contanti  ed onorare così il debito, una volta allontanatisi, però, i due sparivano dalla circolazione non mantenendo gli impegni presi. Le indagini, scattate subito dopo la querela, consentivano di risalire anzitutto all’intestatario del carta postepay beneficiaria della somma di euro 80, ovvero M.C.e, da un attento sopralluogo presso l’esercizio, veniva rinvenuta la tessera sanitaria europea di M. S., dimenticata sul bancone ed esibita per l’operazione. L’analisi dei filmati estrapolati dall’impianto di video sorveglianza installato nei pressi, dissipava ogni dubbio sull’identità dei due truffatori. Una volta individuati, i due uomini venivano convocati in Commissariato e denunciati per il reato di truffa in concorso.

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: