ULTIM'ORA

Noto, la transessualità è il tema della seconda edizione Giacinto-Nature LGBT: ospite Eva Robin’s


GIACINTO LGBT - siracusatimesNews Noto: torna nella barocca città di Noto, la seconda edizione di GIACINTO – NATURE LGBT,  festival di informazione ed approfondimento dedicato alla cultura omotransessuale, la cui direzione artistica è affidata all’attore Luigi Tabita. Argomento principale  di questa seconda edizione sarà il tema tanto poco discusso della transessualità. Tra gli ospiti protagonisti la madrina dell’evento Eva Robin’s, all’anagrafe Roberto Maurizio Coatti, nota come cantante anche con il nome di Cassandra (Bologna, 10 dicembre 1958) è un personaggio televisivo, attrice teatrale, attrice cinematografica e cantante italiana. Il suo nome d’arte deriva dal personaggio di Eva Kant, del fumetto Diabolik, alla quale i suoi amici dicevano che somigliasse, e dal cognome dello scrittore Harold Robbins. Per nascita appartenente al sesso maschile, nella vita ha adottato esclusivamente un ruolo di genere femminile.
 
In occasione del Giacinto Festival le Associazioni Arcigay di Siracusa, Catania, Ragusa, unite realizzeranno un grande e suggestivo flash mob dal titolo le identità velate. Il  flash-mob consisterà nell’utilizzo  di maschere bianche truccate a delineare il make-up dei trans evidenziando un’identità velata, molte volte sofferta e travagliata e un cartellone con su scritte parole denigratorie, proprio ad evidenziare il ribrezzo, l’odio e il pregiudizio della società nei confronti dei trans e le candele accese in segno di cerimonia commemorativa.
Il Flash mob si concluderà con la nostra referente per la comunità trans Pamela Capodieci “spiega Armando Caravini Presidente dell’Arcigay di Siracusa” che gettando tutti gli stereotipi negativi truccherà le maschere alla luce del giorno senza paura e con la consapevolezza che la comunità trans esiste e lotta insieme a tutti noi per l’uguaglianza.
Sono orgoglioso di collaborare con i comitati Arcigay di Ragusa e Catania che insieme a noi parteciperanno al flash mob e alla manifestazione “Giacinto Festival”  a dimostrazione di come sia importante fare rete per raggiungere degli obiettivi comuni. Conclude il Presidente Arcigay SR Armando Caravini. L’Arcigay di Catania tramite il consigliere nazionale Arcigay Giovanni Caloggero aggiunge e prosegue: Nel magico contesto barocco di noto Arcigay porta il suo messaggio e il suo impegno contro l’omofobia. Proponiamo dunque il nostro flash mob con maschere senza volto a coprire i volti dell’odio e la violenza omobofa e discriminatoria vorrebbero cancellare. Ma dietro quelle maschere sono vive invece persone e cuori impegnati a dire NO all’omofobia e  invece si alla vita.
Il Presidente dell’Arcigay di Ragusa Emanuele Micilotta  conclude: Siamo felici che per la prima volta Arcigay Ragusa parteciperà insieme agli amici e colleghi di Arcigay Siracusa e Catania ad un flash mob a favore delle persone transgender. Un momento in cui ricorderemo le vittime della transfobia. Vi aspettiamo numerosi a Noto in occasione del Giacinto festival.
© Riproduzione riservata


Articoli correlati: