ULTIM'ORA

Noto. Infiorata, svelato il tema dell’edizione 2017: “Sogni e colori del Principato di Monaco“


News Noto: è stato sciolto il nodo gordiano sul tema dell’Infiorata. La strada percorsa è decisamente nel segno della continuità rispetto all’esperienza ormai testata e consolidata di dedicare la rassegna ed ospitare un paese d’oltre alpe, anche al fine di superare gli angusti confini spaziali e temporali del ns territorio per riuscire ad esportare il brand locale che ci identifica e contraddistingue. Dopo il saluto al Giappone, l’omaggio alla Russia, l’incontro con la Catalogna e il Congresso internazionale delle Arti Effimere, questa 38^ edizione sarà invece ispirata ai “Sogni e colori del Principato di Monaco”.

Suggellata la partnership con la monarchia monegasca al termine di un incontro che si è consumato lo scorso weekend.  Siamo stati ricevuti , presso la sede ufficiale della Fondazione Alberto II, dal vicepresidente e amministratore delegato mons. Fautrier e dal responsabile del settore deLverde, Georges Restellini,  i quali  hanno accolto con grande entusiasmo la nostra proposta di prendere parte attiva alla manifestazione floreale che si terrà nel mese di Maggio, ultimo tassello per il  completamento di un mosaico iniziato già con il conferimento della cittadinanza onorai a SAS il principe Alberto II.

“Questo sodalizio ci inorgoglisce per la indiscutibile regalità – afferma l’assessore Giusi Solerte – , eleganza oltre che notorietà della storia, della cultura e delle tradizioni  del Principato di Monaco, per mezzo della quale la nostra comunità avrà l’occasione di toccare con mano realtà differenti dall’ineccepibile contenuto formativo, oltre alla visibilità internazionale che indubbiamente ne deriva, consolidando ulteriormente la vocazione turistica di altissimo livello che fa annoverare la nostra Città tra le mete più ambite per la versatilità, poliedricità e tematicità della nostra offerta. Al via dunque la complessa, – conclude – ma anche solo per questo, ancora più entusiasmante programmazione e pianificazione degli eventi che riempiranno il fervido calendario della primavera barocca, con  l’Infiorata in testa”. 

 

© Riproduzione riservata
Share


Articoli correlati: