ULTIM'ORA

Noto. Il vescovo Staglianò canta Mengoni, Zero e Michelin per la Giornata Diocesana dei Giovani


Antonio Staglianò Siracusa Times

Un momento dell’Incontro con i giovani e il vescovo Staglianò

News Noto: “Credo negli esseri umani” di Marco Mengoni, “Amen” di Francesco Gabbano, “Rhymes and reasons” di John Denver, “Gesù” di Renato Zero e “Nessun grado di separazione” di Francesca Michielin, queste le canzoni che hanno risuonato ai piedi del sagrato della cattedrale di Noto, gremita di giovani e famiglie, in occasione della Giornata Diocesana dei giovani con il vescovo Antonio Staglianò che ha intrattenuto la platea con il suo nuovo modo di parlare della Chiesa e dei grandi temi che affliggono l’umanità.

Il momento ludico-catechetico è stato preceduto da un momento di preghiera all’interno della cattedrale di San Nicolò dove il vescovo ha partecipato, non indossando i paramenti liturgici, ma seduto fra i giovani proprio per abbattere quella distanza fra il pastore e il gregge che gli è stato affidato.

Subito dopo, con chitarra e cappellino rosso, Staglianò ha iniziato a parlare ai giovani e a cantare, aiutato dal gruppo “I Falsi d’autore”.

Il nuovo modo di evangelizzare di monsignor Staglianò piace ai netini che accorrono numerosi alle manifestazioni dove egli è presente.

© Riproduzione riservata


Articoli correlati: